Caronte ha le ore contate. Da domani calo delle temperature

1617

L’Italia continua a fare i conti con Caronte, l’anticiclone africano che da giorni tiene l’Italia sotto una cappa di afa, ma nel corso della settimana le cose potrebbero cambiare rapidamente. Tra la serata di mercoledì 6 e giovedì 7 luglio la discesa di correnti più fresche dall’Europa nord-orientale provocherà un vero e proprio ribaltone sul fronte meteo, con un crollo delle temperature anche di 10 gradi. Sono le previsioni di Antonio Sanò, direttore e fondatore del sito www.iLMeteo.it.

Un deciso cambiamento è atteso tra mercoledì e giovedì per la discesa di correnti più fresche dall’Europa nord-orientale. Visti i forti contrasti termici tra l’aria preesistente arroventata e quella nuova decisamente più fresca, gli esperti non escludono “il rischio di fenomeni anche di forte intensità con la possibilità pure di locali grandinate e colpi di vento prima sulle regioni del Nord; poi entro venerdì sulle regioni del Centro-Sud, con rovesci temporaleschi anche di forte intensità”. Le temperature subiranno una sensibile diminuzione con un crollo anche di 10 gradi.

NEL DETTAGLIO: Mercoledì 6. Al Nord, alternanza tra nubi e schiarite in un contesto sempre asciutto. Tende a peggiorare tra la tarda serata e la notte successiva. Al Centro: bel tempo prevalente. Al Sud: ampio soleggiamento.