Capitaneria di Porto, Zito lascia Pozzallo: il saluto e il bilancio dell’attività svolta

462

Il Comandante della Capitaneria di Porto di Pozzallo, Donato Zito, che il prossimo 2 settembre lascerà il Comando di Pozzallo per ricoprire altro incarico presso il Comando Generale del Corpo delle Capitanerie di Porto a Roma, ripercorrendo con commozione l’intenso periodo di permanenza al Comando del Compartimento marittimo di Pozzallo, ha tracciato il bilancio dell’attività svolta. “Sono orgoglioso dell’esperienza vissuta e di aver avuto l’onore di dirigere il Comando della Capitaneria di porto di Pozzallo, incarico di indubbio prestigio, che ho cercato di onorare mediante il perseguimento degli obiettivi istituzionali affidati dallo Stato al Corpo delle Capitaneria di porto. Per il raggiungimento di questi risultati è stato essenziale innanzitutto il sostegno e la guida puntuale equilibrata e chiara del Direttore Marittimo della Sicilia Orientale, Ammiraglio Giancarlo Russo, la costante e tempestiva direzione dell’autorità Giudiziaria, lo spirito di grande e leale collaborazione con le altre Forze di polizia e con le Amministrazioni provinciali e locali che, grazie anche alla sapiente azione di coordinamento condotta da Sua Eccellenza il Prefetto di Ragusa, Dott. Giuseppe Ranieri, e del Sig. Questore Dott.ssa Giusy Agnello, ha consentito di affrontare varie problematiche per ricercare soluzioni immediate nell’interesse esclusivo della collettività. Ringrazio tutti i rappresentanti degli organi di informazione, che con il loro costante supporto hanno dato voce a fatti e situazioni con estrema oggettività e con i quali si è instaurato un rapporto di grande collaborazione”. Durante i due anni di Comando, la Capitaneria di Porto di Pozzallo, grazie all’impegno profuso dal personale dipendente, ha raggiunto importanti risultati inerenti tutti i settori di competenza del Corpo. Tra le attività di polizia svolte sotto l’attento coordinamento della Procura della Repubblica di Ragusa, si ricorda l’operazione del gennaio scorso, quando il Nucleo di Polizia Marittima Ambientale e Difesa Costiera della Capitaneria di Porto di Pozzallo ha proceduto al sequestro per disastro ambientale e discarica abusiva oltre ad occupazione abusiva di suolo demaniale marittimo, di un tratto di arenile i circa 7 chilometri, tra Marina di Acate e Scoglitti, dove insistevano delle dune di sabbia che ricoprivano del materiale plastico di vario genere. Uno dei momenti più significativi ed emozionanti nella complessa attività di ricerca e soccorso in mare, ha riguardato il salvataggio del giovane kitesurfista, recuperato in buono stato di salute in mare in pieno inverno dopo circa 4 ore di ricerche notturne con motovedette e velivoli della Guardia Costiera. Nonostante alcuni momenti difficili – come quando, a novembre dello scorso anno, la caduta una torre faro ha comportato la chiusura per la prima volta dell’intera area portuale per due giorni – il porto, su forte impulso dell’Autorità Marittima, ha cambiato la propria configurazione. Nel mese di settembre dello scorso anno, si è in innanzitutto concluso l’iter amministrativo per il rilascio della concessione al Libero Consorzio Comunale di Ragusa per la gestione della stazione Passeggeri di Pozzallo, infrastruttura inaugurata nel 2019 che adesso è diventata pienamente operativa con l’apertura, qualche giorno fa, della prima attività commerciale, a cui ne seguiranno a breve altre, con l’obiettivo che la stessa stazione marittima possa essere accessibile a tutti cittadini e turisti e non solo ai passeggeri in transito. In tale ottica, solo qualche settimana fa, è stata rimodulata l’intera area così da renderla pienamente funzionale all’ imbarco/sbarco di passeggeri, veicoli e mezzi da e per Malta e, a brevissimo, diventerà parte integrante della città di Pozzallo con l’abbattimento del muro che la separa dal porto piccolo e con la realizzazione di aree pedonali e ciclabili che la collegherà alla città. Il Comandante Zito ha, inoltre, ricordato che è stato appena completato il dragaggio dell’imboccatura del porto piccolo che ha permesso di ripristinare i fondali e consentire così l’ingresso delle unità da pesca e da diporto in quel bacino portuale. Il futuro poi, con i 5 milioni di euro stanziati dalla Regione Siciliana per le attività di manutenzione straordinaria e la definizione del progetto, a cura del Comune di Pozzallo, che porterà alla costruzione del molo di sottoflutto per l’approdo di navi da crociera, permetterà – si augura il Comandante Zito – al porto di Pozzallo di accrescere l’importanza strategica della struttura per lo sviluppo economico dell’intera provincia iblea. Il prossimo 2 settembre alle ore 10 si terrà nell’area portuale antistante la sede della Capitaneria di porto, la cerimonia del cambio di Comando con il Capitano di Fregata Stefania Milione, originaria di Messina proveniente dalla Capitaneria di porto di Brindisi dove svolge l’incarico di Comandante in II.