Il braccio reliquiario di San Giovanni Battista negli ospedali di Ragusa

123

Ci si avvicina a grandi passi alle fasi clou della festa del patrono San Giovanni Battista. A Ragusa, oggi, alle 18, ci sarà l’inaugurazione delle esposizioni ospitate al polo culturale Palazzo Garofalo: la mostra di pittura “Attraverso il colore” con opere degli artisti Giorgio Distefano, Anna Ottaviano e Rita Iacono; la mostra di immagini e oggetti devozionali “Ioannes, tra fede e devozione”, a cura dell’associazione culturale San Giovanni Battista. Da oggi al 30 agosto, orario di apertura dalle 16,30 alle 20,30. Lunedì 29 agosto l’orario di apertura si protrarrà sino alle 23. Stasera, poi, alle 19, la celebrazione eucaristica per il solenne novenario sarà presieduta da don Fabio Stracquadaini, amministratore della parrocchia Santa Maria delle Grazie di Comiso. Alle 21,30, quindi, in piazza San Giovanni, “Milonga in piazza!”, tango argentino ed esibizione dei maestri a cura di Maurizio Nicastro. Domani, alle 9, celebrazione eucaristica in Cattedrale presieduta dal canonico sacerdote Giorgio Occhipinti, assistente spirituale dell’ospedale Giovanni Paolo II. Dopo la celebrazione, la reliquia del braccio di San Giovanni Battista sarà traslata negli ospedali Maria Paternò Arezzo e Giovanni Paolo II per essere presentata agli ammalati nei vari reparti. Alle 18, al polo culturale di palazzo Garofalo, l’incontro sul tema “Festa vera, festa ranni, viva viva San Giuvanni!” (Vann’Antò), a cura del prof. Giorgio Flaccavento in collaborazione con l’associazione culturale “Il corno francese blu”. Alle 19 la celebrazione eucaristica presieduta da don Francesco Mallemi, vicario parrocchiale della parrocchia Maria Santissima Annunziata e San Giuseppe di Giarratana. Alle 20, in Cattedrale, “Pax mundi – concerto per la pace”, con il soprano Maria Gabriella Ferroni e il tenore Giuseppe Veneziano, provenienti dal Teatro alla Scala di Milano. L’organizzazione è a cura di Cinema nuovo italiano con il patrocinio della presidenza della Regione Siciliana, la presidenza dell’Ars, l’assessorato regionale del Turismo e spettacolo.