In centro storico spunta un campo da calcetto: ma è per la festa della Madonna

789

In un centro storico dove non esistono luoghi per fare sport, anche per dare due calci a un pallone, un manto erboso srotolato in una piazzetta diventa una bella occasione d’incontro. L’iniziativa è stata inserita tra i festeggiamenti in onore della Madonna del Rosario a Ragusa.

Ieri sera, appunto, una piacevole anteprima sportiva con l’inizio della terza edizione del torneo di calcio a tre che si tiene in prossimità della chiesa dell’Ecce Homo e che, all’insegna dello slogan “Giocare per donare”, proseguirà sino al 5 ottobre. Le categorie in lizza la 14-18 anni e l’over 19. E’ stato il parroco, il sacerdote Salvatore Vaccaro, a benedire i partecipanti alla competizione e a ricordare che “si vince anche quando si perde se si gioca con onore e con lealtà”. Domani, quindi, alle 8,30 ci sarà l’apertura del mese del Rosario e dell’Ottobre missionario con il solenne scampanio. Alle 9 la celebrazione eucaristica mentre, nel pomeriggio, si terrà la manifestazione Ragazzi in festa. Alle 16, infatti, giochi e musica per i bambini e i ragazzi. Prevista l’apertura dell’anno catechistico di iniziazione cristiana. Quindi, la recita del santo Rosario col canto dell’enunciazione dei misteri, litanie cantate, recita della coroncina alla Vergine del Rosario alle 17,30, alle 18 la santa messa e contestualmente ci sarà l’apertura della pesca di beneficenza. Alle 19, l’inizio della Peregrinatio Mariae con visita della Madonnina nelle case delle famiglie per tutto il mese di ottobre. Domenica, le sante messe si terranno alle 9 e alle 11. Alle 12 la recita solenne della supplica alla Madonna del Rosario di Pompei. Alle 17,30, la recita del Rosario col canto dell’enunciazione dei misteri, litanie cantate, recita della coroncina alla Vergine del Rosario, alle 18 la santa messa con la benedizione degli sposi presenti. Lunedì, la santa messa alle 9, alle 17,30 la recita del Rosario col canto dell’enunciazione dei misteri, litanie cantate, recita della coroncina alla Vergine del Rosario e alle 18 la celebrazione eucaristica e rito del sacramento dell’unzione degli infermi per gli anziani e gli ammalati presenti.