San Francesco a Ragusa, domani la grande festa e la processione

580

Grande momento domani a Ragusa. Torna la processione con il simulacro di San Francesco per le vie del centro storico, in occasione della festa degli angeli custodi e della festa dei nonni. Il programma è molto articolato. Lo sparo di mortaretti è in programma alle 9, alle 12 e alle 18.

Alle 9,30 ci sarà la prima santa messa della giornata. Alle 11 la celebrazione eucaristica animata dai ragazzi con il parroco, il sacerdote Nicola Iudica, a presiedere l’Eucarestia. Alle 12, sul sagrato, la benedizione degli animali. Alle 18 la recita del Rosario e la coroncina a San Francesco d’Assisi. Alle 18,30 la santa messa, presiederà l’eucarestia frate Giuseppe Pecorella, parroco della parrocchia Sacra Famiglia di Ragusa. Anima la comunità parrocchiale. Alle 19,30 l’esibizione dei tamburi di Buccheri con la contestuale uscita del simulacro di San Francesco.

Alle 20 ci sarà la processione con il simulacro per le seguenti vie: piazza Cappuccini, via Marsala, largo Beata Maria Candida, con sosta al monastero delle Carmelitane. E, ancora, via Orlando, via Maqueda, via Ciullo d’Alcamo, piazza Igea, via Orlando, via Ing. Migliorisi, viale Leonardo da Vinci con sosta alla casa di riposo San Giuseppe. Si prosegue per via Salvo D’Acquisto, piazza Caduti di Nassirya con sosta alla caserma dei carabinieri Podgora. Quindi, via ospedale Civile, viale Tenente Lena, piazza Libertà, via Filippo Pennavaria, via Traspontino, ponte padre Scopetta (con sosta e sparo di fuochi pirotecnici). Si ritornerà per via Traspontino sino a piazza Cappuccini.

Alle 21,30 ci sarà l’apertura della serata con l’esibizione dei tamburi di Buccheri, alle 22 l’esibizione del coro Mariele Ventre diretto dalla maestra Giovanna Guastella e, alle 22,30, Debora Iurato in concerto. Ieri sera, intanto, uno straordinario successo per la seconda edizione di CorInfesta, la rassegna di cori polifonici che ha visto la partecipazione di Enarmonia di Ragusa diretto dal maestro Dario Adamo, Cantus Novo di Ragusa diretto dal maestro Giovanni Giaquinta, 4Keys di Ragusa diretto dal maestro Sebastiano Mercorillo, Mater Dei di Ispica, diretto dal maestro Giannino Amore, Vox Cordis di Ragusa diretto dalla maestra Emanuela Patanè. Molto suggestivo il momento finale in cui i cori, dinanzi al sagrato della chiesa, hanno cantato “Dolce sentire” di Riz Ortolani.