Questione viabilità e Ztl a Ibla. Comibleo: “Le criticità continuano a esistere”

145

Nel corso dell’incontro dello scorso 14 settembre a palazzo di Città, alla presenza di tutte le associazioni e i comitati operanti a Ibla, il Comibleo, comitato spontaneo di residenti, è tornato a battere il tasto sulla questione viabilità e Ztl. “Persistono le difficoltà – scrivono dal Comibleo – nonostante la nota del ministero delle Infrastrutture dell’estate 2021 che in riscontro ad un nostro esposto aveva invitato il Comune a verificare la regolarità della segnaletica di parcheggio difforme al Codice della strada all’interno di Ibla, che ora è anche in contrasto con la Ztl e con il ridimensionamento di alcune aree di sosta e di parcheggio. Abbiamo chiesto di capire, inoltre, quale delibera e ordinanza sulla Ztl debbono osservare i cittadini residenti a Ibla dal momento che non si è provveduto all’emanazione di un definitivo atto amministrativo coordinato delle numerose delibere di Giunta e ordinanze dirigenziali emanate dal 2020 ad ora. Inoltre, i “nuovi Pass” rilasciati, che sono quelli già scaduti nel 2021, indicano una serie di varchi inesistenti: A1, A2, A3, A4, B1, B2, B3, B4, B5, B6, B7, B8, D1 che non corrispondono ai varchi autorizzati dal ministero denominati 0 – A – B – C – D ed E installati sui Pmv, pannelli a messaggio variabile, e nemmeno a quelli indicati nella delibera della Giunta municipale n. 280 del 31/05/2022:

Pass R – Pass C – Pass A (ZTL 0 e ZTL A);

Pass R ztl1 – Pass C ztl1 – Pass A ztl1 (ZTL 0 – ZTL A – ZTL B – ZTL C e ZTL D);

Pass R ztl2 – Pass C ztl2 – Pass A ztl2 (ZTL 0 – ZTL A – ZTL B – ZTL C – ZTL D – ZTL E).

“E’ fin troppo evidente – dicono ancora da Comibleo – che tutto ciò contribuisce ad accrescere lo stato di confusione e disagio che si è venuto a creare, ricordando che la Ztl era stata approvata dal ministero delle Infrastrutture nel mese di dicembre 2021, che sarebbe stato opportuno nei sei mesi trascorsi adottare un percorso graduale di adattamento e adeguamento, tenendo conto delle prerogative dei residenti, delle attività economiche e del movimento turistico che sono stati coinvolti in modo del tutto marginale. Il Comibleo, inoltre, durante l’incontro del 16 marzo 2021 aveva evidenziato al sindaco e al Presidente del Consiglio comunale perplessità sull’eccessivo numero di varchi previsti e sulla non conformità alle linee guida del Mit della Ztl presentata al ministero, essendo solo tre gli accessi a Ibla, tanto che il Mit ha bocciato la prima richiesta della Ztl, per alcune delle motivazioni che avevamo segnalato e che appare superfluo elencare”.