Furto in una scuola di Scicli, denunciate due persone

140

È stato tempestivo e risolutivo l’intervento dei Carabinieri della Tenenza di Scicli che, nella giornata di ieri, ha permesso di individuare e deferire, in stato di libertà, l’autore di un furto aggravato, consumato presso l’Istituto Comprensivo “Elio Vittorini”, plesso distaccato in località Sampieri.

L’episodio, denunciato dal personale scolastico nella mattina di lunedì, alla riapertura della scuola dopo il fine settimana, ha dato impulso alle indagini condotte dai militari dell’Arma che, avvalendosi dell’ausilio dei filmati della videosorveglianza, hanno individuato l’autore del reato e proceduto immediatamente a perquisizione domiciliare nei suoi confronti. Il responsabile, un 26enne sciclitano pregiudicato, si sarebbe introdotto nell’edificio, tramite effrazione della porta di ingresso secondario, alle ore 01:30 circa del 6 novembre e in una mezz’ora avrebbe asportato due computer portatili ed una cassa acustica, per un danno complessivo di circa duemila euro. Nel medesimo contesto operativo i Carabinieri hanno proceduto all’individuazione e alla denuncia in stato di libertà per incauto acquisto di un altro soggetto, trovato in possesso di uno degli articoli rubati. La refurtiva, prontamente recuperata, è stata restituita all’Istituto scolastico in questione.

Si tratta del secondo episodio, a distanza di poco più di una settimana, che vede la scuola quale bersaglio di furti ed atti vandalici. La sera del 31 ottobre, infatti, i Carabinieri della Compagnia di Modica erano intervenuti presso l’Istituto comprensivo “Raffaele Poidomani” di Modica, dove avevano sorpreso due minori ed un maggiorenne introdursi nell’edificio danneggiando una finestra laterale. Nell’occasione i responsabili erano stati deferiti in stato di libertà per danneggiamento e violazione di domicilio.