Alla ragusana Noemi Mezzasalma la vincitrice della seconda edizione di “Fede-no-Gi”

375

È la ragusana Noemi Mezzasalma, con il manga “New Society Simulation”, la vincitrice della seconda edizione di “Fede-no-Gi”, il concorso nazionale di graphic novel e manga inediti, promosso da Abulafia Aps con il patrocinio gratuito del Comune di Ragusa e in ricordo del giovane appassionato Federico Blangiforti. Nei giorni scorsi la cerimonia di premiazione condotta dalla giornalista Chiara Scucces all’interno di San Bartolomeo – Sistemi Culturali a Ragusa Ibla, avvenuta alla presenza delle autorità, a partire dal sindaco Peppe Cassì, e ha visto la partecipazione di un folto pubblico composto prevalentemente da giovani e dei numerosi partner del contest. Tra gli interventi anche quello di Salvatore Fazzino di Sygla Penne (main partner) che così come aveva fatto il sindaco, ha sottolineato l’interesse sociale del concorso che rappresenta un unicum su scala nazionale e, soprattutto, le opere dei giovani quattro talenti finalisti. I ragazzi premiati sono stati quattro: le ragusane Noemi Mezzasalma [DGR] e Martina Scapellato, il viterbese Marco Mocci [MaMoArt] e il vittoriese Lorenzo Rotondo. A giudizio della giuria, composta dall’illustratrice Bruna Fornaro (presente alla cerimonia), dallo scrittore Marco Steiner, dai fumettisti Lelio Bonaccorso e Anna Lazzarini e da Marco Grasso di Etnacomics, “tutti i lavori si sono mostrati molto interessanti, ma tra questi si è distinto il manga vincitore “New Society Simulation” di Noemi Mezzasalma”. La serata, nella quale sono intervenuti anche il critico Salvo Bonaccorsi e la rappresentante della giuria Bruna Fornaro, è stata indubbiamente una festa per i giovanissimi amanti della letteratura disegnata.

“La risposta al concorso di quest’anno – dichiarano gli organizzatori – è stata leggermente al di sotto delle attese. Probabilmente per l’edizione 2021 i mesi di confinamento durante la fase acuta della pandemia hanno dato opportunità ai ragazzi di dedicarsi, quasi come un’evasione, maggiormente alla realizzazione dei loro lavori. Ciò non di meno i lavori finalisti di questa edizione sono stati tutti di alto livello, serio e puntuale il lavoro della giuria, pregevole la locandina disegnata da Massimo Carpinteri, le illustrazioni di Bruna Fornaro e fondamentale è stata la collaborazione offerta da enti e aziende private (MediaLive, Sygla Penne, Si. Bla., I Pupari di Marina di Ragusa, Aromi di Campo, B&B A Casa di Grazia, The Factory, Alliance Française di Catania ecc.). Durante la cerimonia è stato presentato anche il volume che raccoglie i lavori finalisti, il libro edito dalla casa editrice ragusana Abulafia sarà distribuito nelle librerie della città, presso la fumetteria “Second Life” di Ragusa e nello shop on line della casa editrice www.abulafiaeditore.it. Stiamo già lavorando all’edizione 2023 di Fede no Gi – concludono gli organizzatori – il cui regolamento sarà disponibile a partire da febbraio prossimo”.