XVI edizione dell’Anffas Day. Riflettori puntati sull’uso delle “Parole giuste”

272

L’Anffas onlus di Ragusa sta ultimando i preparativi della XVI edizione dell’Anffas Day in programma martedì 28 marzo dalle 16,30 alle 21.

La manifestazione di quest’anno dell’Anffas di Ragusa prende il nome “Un Progetto per….#leparolegiuste”.

Seguendo le linee generali dettate dall’Anffas nazionale e dell’Agenda associativa 2023, massima attenzione al tema “La transizione inclusiva dei servizi alla persona letta alla luce della Convenzione Onu sui diritti delle persone con disabilità” e alle “Parole giuste” che tutti devono usare per descrivere la condizione di disabilità. “L’Anffas tutta – chiarisce la direttrice Salvina Cilia – è impegnata a promuovere e tutelare la dignità e i diritti delle persone con disabilità contrastando ogni forma di discriminazione. Tale impegno deve partire dal linguaggio utilizzato nel quotidiano. Usare le parole giuste aiuta a far rispettare i diritti di tutte le persone”. La XVI giornata nazionale della disabilità intellettiva disturbi del neuro sviluppo prenderà il via alle 16,30 all’auditorium San Vincenzo Ferreri, all’ingresso del Giardino ibleo. I lavori saranno moderati da Giuseppe Petriglieri, animatore socioculturale di Anffas onlus Ragusa. Alle 16,35, all’antico convento dei Cappuccini, sarà effettuato il percorso artistico del sito a cura degli operatori specializzati al turismo accessibile. Alle 17, all’auditorium San Vincenzo Ferreri, il saluto del presidente dell’Anffas onlus di Ragusa, Francesco Brugaletta, a cui seguirà, subito dopo, la consegna degli attestati del corso “Operatore specializzato nel turismo accessibile” a cura di Clorinda Arezzo, assessore alla Cultura del Comune di Ragusa, e di Simone Digrandi, delegato alle Politiche Giovanili del Comune di Ragusa. A

lle 17,20, poi, è previsto il collegamento con l’Anffas nazionale sulla piattaforma Zoom e la presentazione del video “Ciao, che sei?” curato da Nando e Giosè Chessari, interpretato da attori con disabilità dell’associazione Anffas onlus Ragusa. A seguire, ci saranno le riflessioni sul video e sull’utilizzo delle “Parole giuste” a cura di Chiara Scrofani, psicologa dell’Anffas Onlus Ragusa, mentre il consulente legale dell’associazione, Francesco Marcellino, parlerà de “La transizione inclusiva dei servizi alla persona letta alla luce della Convenzione Onu sui diritti delle persone con disabilità”.

La giornata proseguirà con l’esibizione del coro “Altre Note” dell’Anffas onlus Ragusa guidato dalla maestra Concetta Bocchieri e con l’intervento di Lina Lauria, referente Slow food Ragusa, sul tema: “Le parole di Slow Food: buono, pulito e giusto per tutti”. Si prosegue alle 19 con “Battiti armonici dal blues ai cantautori” concerto di beneficenza a cura dell’associazione “Volare Aps” mentre alle 20, all’Antico convento dei Cappuccini, ci sarà “Odori, sapori e profumi dal refettorio”.

“L’obiettivo di quest’anno – dice ancora la direttrice Cilia – è accrescere la consapevolezza nella scelta delle parole che si utilizzano quando ci si riferisce alle persone con disabilità e sulla necessità di rivedere i diversi servizi, in chiave inclusiva, per un’efficace fruizione degli stessi all’intera collettività”.

L’Anffas onlus di Ragusa, nell’ottica di una reale sensibilizzazione, ha voluto dunque promuovere questa giornata dedicata ai temi dell’inclusione, autonomia, formazione e informazione, coinvolgendo le persone con disabilità del territorio e le loro famiglie, gli studenti di alcuni istituti scolastici del territorio e le istituzioni che a vari livelli possono contribuire a rendere migliore la qualità della vita delle persone con disabilità.