Massi sulla strada a Marina a chiudere il transito, denuncia di RiM

918

“Uno strano episodio si è verificato durante lo scorso fine settimana a Marina di Ragusa, lungo l’area della cosiddetta circonvallazione, in zona Castellana. Un episodio che, potenzialmente, ha messo a rischio l’incolumità di chi circolava a quell’ora in auto”.

E’ quanto denuncia il presidente dell’associazione politico culturale Ragusa in Movimento, Mario Chiavola, descrivendo, nel dettaglio, il tenore della segnalazione ricevuta.

“Un’auto stava transitando – afferma Chiavola – quando, all’improvviso, si è trovata la strada sbarrata da tutta una serie di massi che erano stati collocati in linea lungo la carreggiata e, quindi, sistemati in quel modo da qualcuno a bella posta. Naturalmente, il cittadino in questione ha pensato bene di non fermarsi ma di tornare indietro e, contemporaneamente, di segnalare la strana circostanza alle forze dell’ordine attraverso una telefonata. Ora, sappiamo che, in altri posti dell’isola, sistemi del genere sono utilizzati per costringere i malcapitati a fermarsi per spostare le pietre che intralciano la circolazione veicolare per poi procedere in maniera proditoria nel tentativo di rapinarli. Non possiamo dire che sia stata questa la circostanza perché, per fortuna, non si è registrato alcunché del genere. Ma certo le modalità sono sospette. Quindi, invitiamo a un maggiore controllo del territorio, soprattutto durante le ore notturne, per cercare di scongiurare situazioni che, potenzialmente, potrebbero diventare antipatiche. L’auspicio è che non si debba più fare i conti con situazioni complesse di questo tipo”.

Secondo quanto da noi ricostruito, le Forze dell’Ordine sono effettivamente intervenute sul posto a seguito della segnalazione dell’automobilista. Pare che, comunque, non ci siano state altre segnalazioni simili.