Passalacqua Ragusa al secondo turno di Coppa Italia

62

Ragusa supera il primo turno della nuova formula della Coppa Italia e lo fa al termine di una partita sempre condotta con Faenza e portata a casa con pieno merito dalle ragazze di coach Lino Lardo che, a parte le assenze di Milazzo e Jakubcova (la prima è quasi pronta per tornare in campo), hanno dovuto fare i conti con Spreafico non al meglio per un attacco influenzale, ma che ha voluto comunque scendere in campo per aiutare la squadra.

Partita, come detto, mai in discussione che ha visto l’mvp assoluta (ovvero il giocatore di maggior valore) in Oderah Chidom, autrice di 29 punti e leader incontrastata sotto i tabelloni. Dall’altra parte Faenza che, anche priva di Booker oltre che di Spinelli, aveva segnato soltanto 34 punti nell’intervallo e 38 quasi alla fine del terzo quarto di gioco.

Ragusa dunque è andata sul velluto e alla fine si è aggiudicata l’incontro con il punteggio finale di 83-59, regalandosi il secondo turno in casa della Virtus Bologna: match che si giocherà domenica alle ore 16.

“Intanto- ha detto il coach- non posso smettere mai di ringraziare le ragazze della serie B e delle giovanili che ci danno sempre una grossa mano, specie in questa stagione dove purtroppo abbiamo problemi su problemi. Oggi avevamo anche Spreafico influenzata, per il resto ci tenevano a fare una partita importane e giocarci i quarti con Bologna. C’è stata molta concentrazione da parte delle ragazze che sono riuscite a chiuderla il prima possibile. Bologna? E’ logico che se è al completo, sarà una montagna da scalare, ma le ragazze ci stanno sorprendendo, ci sarà da tenere botta, andare a giocare a testa alta, con la consapevolezza che all’andata abbiamo giocato alla pari anche se eravamo al completo, speriamo intanto di recuperare Spreafico, con Milazzo che è quasi pronta, quindi cerchiamo di andare a fare la migliore prestazione possibile”.