Rapinano un negozio a Caltanissetta, Polizia arresta padre e figlio

78

Padre e figlio, entrambi pregiudicati, sono stati arrestati dalla Polizia di Stato con l’accusa di aver rapinato un’attività commerciale di via Vassallo.

Secondo quanto ricostruito dagli investigatori, giovedì scorso due rapinatori, dopo essersi introdotti all’interno del negozio nel quale in quel momento si trovava il figlio del titolare, lo hanno minacciato con dei coltelli e, dopo averlo percosso, sono fuggiti con il registratore di cassa. Sul posto è intervenuta una Volante. I poliziotti, raccolta la descrizione dei fuggiaschi, li hanno intercettati nell’area di campagna del parco Balate. Uno dei due, un uomo di 38 anni sottoposto a libertà vigilata, è stato immediatamente bloccato, l’altro è invece riuscito a superare la linea ferroviaria, facendo perdere le proprie tracce.

L’arrestato è stato trovato in possesso di due coltelli e della somma di denaro trafugata dal negozio.

Poco dopo, gli agenti della Polizia Ferroviaria hanno trovato il fuggiasco nell’atrio della Stazione di via Roma. Si tratta di un giovane di 19 anni sottoposto all’obbligo di presentazione alla Polizia Giudiziaria. Anche quest’ultimo, a seguito della perquisizione, è stato trovato in possesso di un coltello a serramanico e di marijuana.

Il più grande dei due, il padre, è stato tratto in arresto in flagranza. Il figlio, 19 anni, è stato sottoposto a fermo di indiziato di delitto. Su disposizione del Pubblico Ministero presso la locale Procura della Repubblica, entrambi sono stati condotti al carcere Malaspina a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Il Giudice per le Indagini Preliminari, esaminate le richieste della Procura della Repubblica, ha convalidato l’arresto e disposto la misura cautelare della custodia in carcere per il trentottenne e la misura cautelare degli arresti domiciliari con braccialetto elettronico per il diciannovenne.