Ispica, bambino salvato dalla Guardia Costiera

494

Un bambino di circa 9 anni è stato salvato ieri dalla Capitaneria di Porto. Il piccolo si era avventurato con il suo gommone al largo dell’arenile prospiciente viale Kennedy, ad Ispica, senza riuscire a raggiungere la riva a causa del forte vento e della corrente che imperversavano in zona.

A chiamare i soccorsi sono stati i familiari del piccolo che lo hanno visto allontanarsi velocemente. La Capitaneria di Porto di Pozzallo ha quindi disposto sia l’uscita della motovedetta Sar Cp322 che della pattuglia da terra. 

A chiamare la Sala operativa della Guardia Costiera di Pozzallo anche diverse persone che stavano assistendo alla scena. Da queste si è appreso che, nel frattempo,  il papà del piccolo bagnante ed un amico di famiglia si erano avventurati al largo con un barchino per tentare di prestare soccorso e raggiungere il gommone e il bambino.

Una volta sul posto, la motovedetta Cp322 ha individuato la piccola imbarcazione con a bordo il bambino, evidentemente spaventato, il quale è stato immediatamente recuperato a bordo dell’unità soccorritrice.

Successivamente, sempre il personale della CP322 ha tratto in salvo sia il papà che  la terza persona che si era gettata in mare al fine di provare a raggiungere a nuoto il minore. Entrambi erano letteralmente stremati dal moto ondoso e dalla corrente. Una volta recuperati, il minore, il padre e l’altra persona intervenuta sono stati immediatamente trasferiti al porto di Pozzallo e affidati alle cure del 118.