Festa di San Giovanni Battista, il programma nelle chiese della provincia

462

RAGUSA

Giornata in cui sono state programmate numerose sante messe in Cattedrale a Ragusa, quella di lunedì 24 giugno, in cui si celebra la solennità della natività di San Giovanni Battista, patrono principale della città e della diocesi di Ragusa.

In tutto sono nove quelle previste.

Alle 8 il suono festoso di campane e lo sparo di colpi a cannone che sarà ripetuto alle 12 e alle 17,30. Sarà possibile accendere le torce in onore del santo patrono nel giardino di corso Vittorio Veneto dove si troveranno i volontari della parrocchia. In occasione della celebrazione delle sante messe di lunedì, saranno raccolte, con apposite buste, le offerte dei fedeli per i festeggiamenti in onore di San Giovanni Battista.

Si comincia alle 7 con la celebrazione eucaristica presieduta dal canonico sacerdote Giovanni Cavalieri, alle 8 quella presieduta dal canonico sacerdote Maurizio Di Maria e alle 9 la messa del canonico sacerdote Paolo La Terra. Alle 10 la celebrazione eucaristica presieduta dal canonico sacerdote Giuseppe Cabibbo mentre alle 11 sarà celebrato il 50° anniversario del pio transito del vescovo mons. Francesco Pennisi con il solenne pontificale presieduto da mons. Mario Russotto, vescovo di Caltanissetta. Parteciperanno i canonici del capitolo della Cattedrale, il clero, i religiosi, le religiose e i fedeli. Si proseguirà alle 12 con la celebrazione eucaristica presieduta dal canonico sacerdote Giuseppe Ramondazzo, mentre alle 18 la messa sarà presieduta dal canonico sacerdote Giorgio Occhipinti e animata dalla corale del gruppo del Rns della parrocchia. Alle 19 la celebrazione eucaristica presieduta da padre Fabio Pistillo ocd, animata dalla corale della Cattedrale diretta dal maestro Giovanni Giaquinta, all’organo il maestro Giorgio Occhipinti. Alle 20, poi, l’ultima celebrazione eucaristica della giornata che sarà presieduta dal parroco della Cattedrale, il canonico sacerdote Giuseppe Burrafato, con la presenza dei componenti dell’associazione culturale San Giovanni Battista, del comitato dei festeggiamenti e del gruppo “Portatori del fercolo di San Giovanni”.

Il servizio dei fuochi d’artificio sarà curato dalla ditta Pirotecnica iblea di Lorenzo Massari da Ragusa. Martedì 25 giugno, inoltre, alle 9,30 solenni lodi pontificali presiedute da mons. Giuseppe La Placa, vescovo di Ragusa, con la partecipazione dei canonici del capitolo della Cattedrale, del clero, dei religiosi, delle religiose e dei fedeli. A conclusione, un omaggio floreale sarà deposto sulla tomba del vescovo Francesco Pennisi.

MONTEROSSO

Dopo l’incontro di preghiera a conclusione dei cenacoli parrocchiali di ascolto della Parola, i solenni festeggiamenti della natività di San Giovanni Battista a Monterosso Almo entrano nelle fasi clou.

Domani, vigilia della solennità, alle 8,30 ci sarà la celebrazione eucaristica, alle 19 la celebrazione dei Primi vespri e alle 19 la celebrazione eucaristica presieduta dal sacerdote Josef Muamba Bulobo. Alle 20,30 l’iniziativa denominata “Sulle orme del Battista”, in pratica la rappresentazione della vita del santo precursore lungo le vie del centro montano ibleo con partenza da piazza San Giovanni.

Lunedì 24, invece, è la giornata della solennità della natività. Alle 7 il suono festoso delle campane e lo sparo di bombe annunceranno il giorno di festa. Alle 7,30 ci sarà la solenne celebrazione eucaristica presieduta dal sacerdote Salvatore Giaquinta, alle 11 la solenne celebrazione eucaristica presieduta dall’arciprete parroco, il sacerdote Giuseppe Antoci, e alle 20 la solenne celebrazione eucaristica presieduta da don Maurizio Di Maria. Infine, alle 21,30, in piazza San Giovanni, lo spettacolo pirotecnico della ditta La Rosa international fireworks di Bagheria. A occuparsi in queste due giornate di un’azione di pulizia straordinaria sul territorio cittadino sarà l’impresa ecologica Busso Sebastiano che gestisce il servizio di igiene ambientale in paese.

CHIARAMONTE GULFI

Dopo che, tra le varie iniziative di questi solenni festeggiamenti del 2024, c’è stata la celebrazione eucaristica presieduta dal canonico sacerdote Salvatore Ramondazzo e animata dall’associazione Alba Chiara, lunedì sarà il momento della solennità di San Giovanni Battista, protettore della città.

Alle 6 il festoso scampanio, alle 6,30 celebrazione eucaristica dell’Aurora presieduta dal predicatore, fra’ Carlo Moro, oad. Alle 7,30 celebrazione eucaristica presieduta dal sacerdote Giuseppe Russelli, alle 8 festoso scampanio in tutte le chiese della città e sparo di colpi a cannone. Si prosegue alle 8,30 con la celebrazione eucaristica mentre alle 9,30 il corpo bandistico Vito Cutello percorrerà le vie principali di Chiaramonte. Alle 9,30 celebrazione eucaristica presieduta dal sacerdote Giovanni Piccione per ricordare i confrati defunti, alle 10 marce sinfoniche in piazza Duomo, alle 11 solenne celebrazione eucaristica con panegirico, presieduta dall’arciprete parroco, il sacerdote Graziano Martorana.
A mezzogiorno in punto festoso scampanio in tutte le chiese della città e sparo di colpi a cannone. Alle 12 la santa messa sarà presieduta dal sacerdote Fabio Stracquadaini. Alle 14,30 il simulacro del Battista sarà portato a spalla al centro della chiesa per la venerazione e subito dopo saranno benedetti i bambini per intercessione del santo protettore. Alle 18 la confraternita di San Vito, come da tradizione, offrirà un cero al santo protettore. Alle 18,30, poi, sono in programma le marce sinfoniche in piazza Duomo, eseguite dai corpi bandistici cittadini.

Alle 19 ci sarà il solenne pontificale presieduto da mons. Giuseppe La Placa, vescovo di Ragusa, alla presenza delle confraternite e delle autorità civili e militari. Al termine il sindaco rinnoverà la consacrazione della città al santo protettore accendendo la lampada davanti al simulacro.

Alle 20 è in programma la “sciuta” di San Giovanni Battista, protettore di Chiaramonte. La venerata reliquia e il taumaturgo simulacro del precursore saranno accolti nel sagrato gremito di fedeli. Quindi, l’avvio della processione con la partecipazione del clero, di tutte le confraternite, con i loro caratteristici stendardi, delle autorità civili e militari di Chiaramonte. Prevista la visita alle chiese di Santa Maria di Gesù, San Vito e San Filippo. La processione percorrerà le seguenti vie: San Giovanni, Guastella, Ciano, Chiavola, Guastella, Gulfi, Manfredi, piazza San Vito, Manfredi, Gulfi, V. Emanuele, corso Umberto, Di Vita, Majorana, piazza Duomo, S. Paolo, Guastella, S. Giovanni. Alle 21,30, in piazza Duomo, intrattenimento musicale a cura del gruppo Mp2 Acoustic trio.

Alle 23 l’entrata del simulacro in piazza Duomo dove il predicatore traccerà in breve la figura del santo. Alle 23,30, in piazza San Giovanni, spettacolo piromusicale a cura della ditta Fasima fuochi eventi. Al termine, l’entrata del simulacro nella chiesa commendale. Martedì 25 giugno, con l’Ottavario di conclusione, ci sarà alle 19 la sistemazione del simulacro di San Giovanni nella sua cappella.