Ragusah24.it


Sfratto in un’azienda zootecnica, stavolta niente rinvio

L’ufficiale giudiziario è arrivato intorno alle 9.30 del mattino, le operazioni di dialogo e contrattazione si sono protratte per l’intera giornata, con momenti in cui le tensioni non sono mancate. Sul posto Polizia e Carabinieri

4

Questa volta la mobilitazione e l’impegno dei Forconi nulla ha potuto. L’ufficiale giudiziario è arrivato nell’azienda zootecnica Occhipinti, vicino a Santa Croce Camerina, intorno alle 9.30 del mattino e lo sfratto non è stato rinviato.

Le operazioni di dialogo e contrattazione si sono protratte per l’intera giornata, con momenti di forte tensione, e intorno alle 18.30 hanno cominciato a verbalizzare il tutto. Il terreno sarà lasciato domani, la casa e gli animali il 25 gennaio 2018. Sul posto anche gli agenti della Polizia di Stato e Carabinieri perché, come detto, in alcuni momenti la situazione ha seriamente rischiato di degenerare.

L’azienda è stata acquistata all’asta a 163mila euro, a fronte di un valore di perizia di 980mila euro.

Oltre al dramma personale di chi ha perso tutto, anche il problema della ricollocazione dei capi di bestiame: l’azienda ne possiede circa 200.