Protocollo d’intesa in Prefettura per salvare i lavoratori dell’Amiu

0

 

 

Il comune di Vittoria vuole traghettare il più serenamente possibile i 51 dipendenti dell’AMIU, ormai in liquidazione, verso la nuova società privata che dovrà gestire il servizio di raccolta dei rifiuti in città.

Per ora la più accreditata è quella che, al momento dell’apertura delle buste per l’aggiudicazione della gara d’appalto, ha presentato l’offerta più appetibile e che riunisce 3 imprese: una ditta pugliese, una di Floridia e la Geo Ambiente di Belpasso che, com’è noto, ha ancora qualche conto in sospeso con il comune e i netturbini di Pozzallo.

 

Oggi, in Prefettura a Ragusa, il sindaco di Vittoria, Giuseppe Nicosia, accompagnato dal suo vice, ha incontrato il Prefetto Annunziato Vardè e alcuni rappresentanti sindacali della provincia e della municipalizzata. Dal confronto è emersa la volontà di arrivare alla sottoscrizione di un protocollo d’intesa a tutela dei lavoratori in questa delicata fase di esternalizzazione del servizio.

 

 Poiché l’ente di Palazzo Iacono ha come punto di riferimento per l’assegnazione dei servizi il protocollo “Carlo Alberto Dalla Chiesa”, l’iter prevede ora che tutte e tre le Prefetture di riferimento forniscano al comune di Vittoria ogni dato relativo alle imprese in questione: informazioni antimafia, tipiche e atipiche per avere il quadro chiaro dei soggetti ai quali si sta affidando l’appalto.

Se tutto risulterà in regola si procederà, si spera già entro febbraio, alla redazione del verbale di gara e alla firma. In caso contrario potrebbe subentrare la ditta SAP di Agrigento.

 

Lascia perplessi, chiaramente, la situazione della Geo Ambiente a Pozzallo. Qui gli operatori ecologici vantano numerose mensilità pregresse nonostante da Palazzo La Pira insistano nel dire di aver versato alla ditta 500 mila euro proprio per il pagamento degli emolumenti. Per questo, in estate, la ditta è stata indagata dalla Guardia di Finanza e il comune le ha tolto l’appalto affidandolo alla Dusty.

 

Fin quando non sarà fatta chiarezza e non si procederà alla firma, sarà l’AMIU a continuare a gestire il servizio di raccolta dei rifiuti a Vittoria. Poi, una volta che l’assorbimento sarà stato completato, i netturbini passeranno alle dipendenze della nuova società appaltatrice mantenendo mansioni, qualifiche e stipendi.