Piazza Unità d’Italia, il PdL: “Monaca ha la memoria corta”

0

Risponde con ironia il coordinamento cittadino del PDL di Ispica alle accuse lanciate qualche giorno fa dal consigliere comunale di Cantiere Popolare, Paolo Monaca. In quell’occasione Monaca parlava del conto salato che gli ispicesi dovranno pagare per la costruzione della Piazza Unità d’Italia elencando per filo e per segno tutte le cifre del mutuo da 2 milioni di euro contratto dall’ente ispicese. Dopo un paio di giorni passati a rifletterci su, oggi i pidiellini hanno scelto la via dell’ironia per rispondere a Monaca. “Il nostro Sherlock Holmes – scrivono – si è reso conto del collaudo della piazza solo ora. Peccato che la notizia sia stata diffusa già il 17 ottobre dello scorso anno e che la stessa sia ancora presente sul sito istituzionale del comune. nel rimanere sbalordito per la cifra del mutuo contratto, Monaca dimentica che con la stessa cifra sono state realizzate due piazze, Piazza Unità d’Italia e Piazzetta Pietro Germi”. Gli esponenti del PdL sottolineano poi come il mutuo sia stata stipulato prima che egli decidesse di scendere in campo a fianco del sindaco Rustico. Quindi il consigliere Monaca, sempre secondo il PdL, o non ha mai guardato il contratto del mutuo prima di adesso scegliendo quindi a casaccio il candidato sindaco con cui schierarsi oppure mente sapendo di mentire. “Per la prossima ricerca documentaria – concludono i pidiellini – ci permettiamo un suggerimento. Monaca vada a cercarsi i voti che gli hanno permesso di diventare consigliere comunale; li troverà nello scaffale Sindaco Rustico, cartella UDC, sottocartella Dimissioni Giovanni Tringali e surroga” alludendo chiaramente alle circostanze che lo hanno portato a sedersi tra gli scranni di Palazzo Bruno.