Nasce il “South-East Sicily minibar”

1

“South-East Sicily Minibar”, progetto di promozione del territorio che consiste nell’offrire all’interno del minibar degli alberghi prodotti di Aziende con sede quasi esclusivamente nella Sicilia Sud Est, è stato presentato ieri sabato 13 aprile nella suggestiva location di La Dimora di Spartivento, un Concierge Hotel ubicato in Ragusa.
“Mi piace cominciare da un numero: 1.300 – ha introdotto la presentazione Luca Guerrieri, direttore dell’albergo ed ideatore del progetto – sono gli Ospiti di La Dimora di Spartivento, i Viaggiatori che hanno conosciuto il “South-East Sicily Minibar” nei primi otto mesi di realizzazione. Parliamo, ovviamente, di Arrivi e non di Presenze che sono superiori perché derivano dal periodo di soggiorno, cioè dalla permanenza media. Questo è quindi un progetto che vive già da quasi nove mesi e che ha ricevuto numerosi positivi ed entusiastici feedback, commenti, dai nostri Ospiti sulle principali O.T.A. (Online Travel Agencies), quali tripadvisor.com e booking.com. “This Land is my Land”, parafrasando una canzone di Woody Guthrie molto famosa in america durante gli anni venti della grande depressione, parole oggi più che mai attuali nella terribile congiuntura italiana. “We must sell our Land”, ripetono sempre i direttori d’albergo a Malta, terra la cui organizzazione nell’offerta turistica è quasi perfetta se si pensa ai circa 13 milioni di presenze annuali a fronte di una popolazione di neanche mezzo milione contro i 16 milioni della Sicilia a fronte però di quasi sei milioni di abitanti. La promozione territoriale dovrebbe essere quindi una costante dell’attività turistica. Ecco, da qui nasce l’idea di “South-East Sicily Minibar”, comporre un frigobar per le camere dell’albergo esclusivamente con prodotti di Aziende locali, far conoscere ai Viaggiatori già al momento del loro arrivo alcune delle eccellenze di questa Terra. I Viaggiatori dell’albergo diventano migliaia di piccoli “buyers”, l’Azienda non investe nulla in viaggi, in trasferte, e acquisisce ogni giorno consumatori indiretti provenienti da tutto il mondo. E’ un piacere addebitare ad una coppia cinese, norvegese, lituana, israeliana, …. Il consumo di una bibita, un vino, una birra, uno snack, uno cioccolatino, di questa terra”.