Incidente in contrada Santa Rosalia, non ce l’ha fatta Francesco Iaconinoto

3

Dopo 72 ore di coma irreversibile, Francesco Iacononinoto è morto ieri pomeriggio all’ospedale Cannizzaro di Catania dove era stato trasferito in elisoccorso dopo un primo ricovero alla rianimazione del Maggiore. Il 45enne modicano aveva avuto un terribile incidente autonomo sulla sua moto, venerdì scorso, in contrada Santa Rosalia-Graffetta, tra Modica e Ispica. 

La moglie ha fornito l’assenso per il prelievo degli organi. 

Non è improbabile che venga disposta l’autopsia e della vicenda, che presenterebbe alcuni aspetti poco chiari in riferimento alla dinamica, si sta occupando la procura. Il motociclo è stato sequestrato. L’uomo, padre di quattro figli, il più adulto dei quali ha appena 16 anni, lavorava a tempo determinato come autista dell’Ast, ma aiutava la moglie e la cognata nell’azienda agricola e anche il fratello in un’altra azienda. Venerdì aveva ricevuto una telefonata dalla madre ed era salito in sella alla sua moto per raggiungerla a casa. Poi, per cause da accertare, il centauro avrebbe perso il controllo della moto, finendo fuori strada e schiantandosi contro un muro.