Presentata la coalizione a sostegno di Filippo Spataro

27

Presentata in conferenza stampa, la coalizione di centro sinistra che appoggia Filippo Spataro candidato sindaco alle amministrative del 9 e 10 giugno 2013. Nei locali del nuovo comitato elettorale siti in via Cechov 18, davanti ad una numerosa platea, hanno presenziato l’onorevole Pippo Digiacomo (Pd), l’onorevole Nello Dipasquale (Territorio), e l’onorevole Orazio Ragusa (Udc), oltre ai segretari e coordinatori cittadini dei partiti e dei movimenti facenti parte della coalizione. Le liste che appoggeranno Filippo Spataro, sono sei in tutto: Pd, lista Spiga, Lista del sindaco “ora si cambia”, l’udc, Territorio, Alleanza popolare per Comiso. Appoggeranno senza lista per il consiglio : Megafono, IPS, Socialisti, Progresso Sud. Ad introdurre Salvo Zago, segretario provinciale del Pd, che ha spiegato in linee generali come sarà elaborato il programma da presentare alla città : “ Si tratta di 8/10 punti elaborati da tutte le forze in campo per Filippo Spataro, in cui si parlerà prioritariamente di risanamento e rilancio della città. Bisogna  recuperare, ricostruire e rilanciare Comiso affossata da una gestione pressappochista e fallimentare”. Per l’onorevole Orazio Ragusa (Udc) la situazione dell’Udc non è stata semplice : “ Abbiamo fatto una scelta e siamo stati chiari con il nostro elettorato non solo di Comiso. Noi abbiamo scelto il cambiamento per il bene delle città. A Comiso appoggiamo Filippo Spataro perché è una persona onesta e pulita oltre che capace e portatore di idee e progetti riformisti che condividiamo”. L’onorevole Nello Dipasquale (Territorio) ha parlato invece di vicinanza della città al candidato Spataro : “ Ho conosciuto da poco Filippo Spataro ma ho subito condiviso le sue idee riformiste e moderate come moderate sono tutte le rappresentanze politiche del Pd che ho conosciuto in questi anni, e parlo di Pippo Digiacomo e Salvo Zago. Sono sicuro che avremo ottimi risultati a  Comiso perché noto, e si sente, la vicinanza della città al candidato di questa coalizione”. Infine è intervenuto l’onorevole Pippo Digiacomo (Pd) : “ Mi candido al consiglio comunale non per dimostrare qualcosa, ma perché è un dovere morale che dimostra il mio appoggio al progetto difficile di ricostruzione della città. a Comiso ed ai suoi cittadini è stata inferta una ferita profonda che ha avvilito la città ed i comisani tutti. Da parte nostra non ci sarà uno scontro ideologico o un corpo a corpo perché sono altri bravi in questo scantonando da argomenti fondamentali, proprio perché non hanno amato la città che li ha eletti. Noi con questi tizi non abbiamo nulla da discutere dobbiamo rimettere in sesto un comune fallito e sconquassato ed in qualche anno, con le nostre idee ed i nostri progetti riusciremo a tirare fuori Comiso da questo grigiore”.