Salvo Girlando ritorna nell’Udc

7

A volte ritornano. Magari dopo avere percorso strade politiche alternative, ma ritornano. E’ il caso di  Salvo Girlando che si potrebbe anche definire uno dei fondatori dell’Udc casmeneo dove ha militato ed operato per anni. Girlando nel 2008 era stato designato come assessore nella giunta Alfano, quando l’Udc ha appoggiato la coalizione di centro destra. Dopo essersi allontanato dal partito di Casini, era entrato nel partito Popolare ma a quanto pare la sua esperienza si è conclusa con una new entry nell’Udc.

“ L’ Udc ha avuto un periodo di confusione interna – ha dichiarato Girlando – e nel momento in cui ho toccato con mano questo sbandamento, ho lasciato il partito. Secondo me ci vogliono idee chiare, direttive e prospettive chiare che non ingenerino confusione nei cittadini e negli elettori. Tra l’altro, questo momento di sbandamento ha coinciso con quello di  alcuni di noi che non si sono più ritrovati concordi nel sostenere l’amministrazione attuale. Oggi le direttive sono chiare, logiche se vogliamo. L’ Udc appoggia il centro sinistra ed a  Comiso non è diverso. Ci presenteremo agli elettori con i nostri valori ed i nostri ideali che coincidono con le idee e con i progetti proposti da Filippo Spataro, candidato del centro sinistra. Personalmente ho sempre lavorato a tutela della famiglia, dei bisognosi e delle fasce più deboli esattamente come si è sempre prefissato il mio partito, e siccome tutto questo fa parte del programma del centro sinistra, ho deciso di tornare a far parte dell’Udc”.