Tre rumeni arrestati in flagranza di furto

1

A distanza di tre ore l’uno dall’altro, i carabinieri di Ragusa hanno arrestato in flagranza di reato tre rumeni, per tentato furto aggravato in flagranza. L’allarme è stato dato al 112 da un cittadino di Santa Croce che la notte scorsa ha notato tre persone che armeggiavano per scassinare un furgone all’interno di un’azienda agricola. Sul posto i carabinieri che subito hanno fermato il primo, ancora con il mano gli attrezzi atti allo scasso. Gli altri due sono riusciti a dileguarsi nel buio della campagna. Anche in questo caso determinante l’aiuto di questo coraggioso cittadino che ha annotato il numero di targa dell’auto a bordo della quale gli altri due erano fuggiti, intestata a un romeno di Vittoria, dove i carabinieri lo hanno arrestato. Identificati i primi due, non è stato difficile avere il nome del terzo, che, era dalla fidanzata a Santa Croce dov’è stato ammanettato. Due dei tre sono incensurati, mentre Marius Crasmariu era già stato arrestato a marzo scorso dai militari su mandato di arresto europeo trasmesso dalla magistratura rumena in quanto condannato a più di un anno di reclusione per guida senza patente e false attestazioni sull’identità. Recidivo sulla guida senza patente, il Crasmarius era pure senza assicurazione nel mezzo. Ne sono seguiti una denuncia penale e il sequestro del mezzo ai fini della confisca, oltre a una sanzione pecuniaria di quasi millesettecento euro. L’attività svolta rientra nell’intensificazione dei controlli disposti in sede di comitato ordine e sicurezza pubblica.