Aeroporto di Comiso: siglato decreto ministeriale di apertura

0

Firmati e consegnati questo pomeriggio a Roma i decreti di certificazione e di  apertura dell’Aeroporto degli Iblei Gen. Vincenzo Magliocco. I  documenti sono stati siglati presso la sede dell’Enac, presente il presidente dell’Ente Vito Riggio, oltre al sindaco Giuseppe Alfano, al presidente di Soaco Rosario Dibennardo, ai numerosi rappresentanti istituzionali degli enti territoriali coinvolti, dei sindacati e dell’imprenditoria.

“Per quanto possa sembrare un’espressione abusata e perfino banale perché scontata, oggi è una data storica per Comiso, per la provincia di Ragusa e per tutto il Sud-est della Sicilia – dichiarano congiuntamente il sindaco Alfano e il presidente Dibennardo -. La soddisfazione è tanta, almeno quanto l’emozione. E’ stato perfezionato un atto di estrema importanza per l’aeroporto comisano. Si chiude un percorso ma se ne inizia un altro. Non possiamo certo crogiolarci su questo obiettivo perché ora è fondamentale portare a compimento tutti i contatti avuti in queste settimane coi vettori e firmare i contratti con le compagnie aeree grazie al sicuro supporto della Regione siciliana e della Camera di Commercio di Ragusa. Siamo all’inizio di una nuova fase che produrrà sviluppo economico e sociale in tutta quest’ampia porzione di Sicilia. L’aeroporto è finalmente una realtà concreta, non più un sogno da realizzarsi, tocca ora al territorio difenderlo e svilupparne le potenzialità. Un doveroso ringraziamento va, in questo giorno fausto, a tutti gli enti, le istituzioni, i prefetti che a Ragusa si sono avvicendati in questi anni ma che hanno perorato la causa dell’apertura dell’aeroscalo comisano come un obiettivo strategico per l’emancipazione di un’area per troppo tempo trascurata. Un ringraziamento a quanti, ancora si sono spesi per raggiungere questo obiettivo, alle organizzazioni di categoria e a quelle produttive, ai nostri soci privati, Sac e Ies, dulcis in fundo all’Enac con la quale abbiamo interloquito, siamo stati seguiti, sostenuti e supportati”.

 

Sullo storico risultato ha commentato l’on. Assenza: “E’ il punto d’arrivo di un cammino reso ostico da mille difficoltà e da infiniti errori, ma che alla fine ci ha condotti alla storica firma odierna. Nel 2008 avevamo trovato una pista e nulla più, se non un’infinità di complicazioni procedurali dovute a scelte discutibili operate da coloro che avevano incardinato l’iter. Da allora, Sindaco Alfano in testa, ci siamo messi all’opera. Abbiamo preferito affidare ai fatti la realizzazione dell’Aeroporto, evitando il clamore, il chiasso mediatico e quello della piazza. Abbiamo superato mille difficoltà e dotato Comiso, la provincia di Ragusa e tutto il sud-est siciliano di un’infrastruttura necessaria per superare l’isolamento geografico di una parte intraprendente e operosa della nostra terra di Sicilia. Con l’impegno di sempre, contribuiremo al successo di un’opera fondamentale per lo sviluppo di un’economia dalle mille potenzialità, ma frenata dalla carenza infrastrutturale e dalla difficoltà di questo nostro lembo d’isola di uscire dalla sua marginalità. E contribuiremo, con tutte le nostre forze, nella consapevolezza che la firma di oggi non è un punto di arrivo, bensì un passaggio da cui partire per porre le basi della crescita, dello sviluppo, del benessere per Comiso e la provincia iblea nella sua unicità”.