Rubano basole in una villa, immediatamente incrociati e arrestati dai Carabinieri

2

Avevano rubato alcune basole di pietra viva da dalla veranda di un’abitazione di Contrada Nacalino a Modica ma hanno avuto la sfortuna di incrociare sulla loro strada una pattuglia dei carabinieri che li ha inseguiti, fermati ed arrestati. Protagonisti tre pregiudicati modicani, Simone Vindigni di 30 anni, Giuseppe Ciacera di 32 e Marcello Livia di 42 anni che la scorsa notte sono stati fermati dai carabinieri della compagnia di Modica mentre in auto trasportavano 38 basole di pietra viva. I tre transitavano lungo la circonvallazione Ortisiana, nella zona delle cooperative, quando sono stati notati dai militari. L’atteggiamento nervoso ed il loro repentino cambio di marcia ha insospettito i carabinieri che li hanno inseguiti per raggiungerli poco dopo. Oltre alle basole nel bagagliaio dell’auto sono stati rinvenuti alcuni attrezzi atti allo scasso come chiavi inglesi, tronchesi, cacciaviti ed un piede di porco. Dopo essere stati condotti in caserma per gli accertamenti sono stati arrestati con l’accusa di furto aggravato in concorso. Adesso si trovano ai domiciliari.