Sport, tre progetti per giovani, donne e disabili

0

Tre progetti e un’iniziativa a beneficio dei giovani appartenenti a famiglie indigenti a poter praticare una disciplina sportiva a titolo gratuito. Sono queste le attività poste in essere dall’assessore allo Sport, Rita Floridia, nell’ambito della promozione dell’attività fisica per varie categorie di utenti.
 Il primo progetto, denominato “Nuoto anch’io” scuole in acqua, permetterà a 100 alunni a settimana di frequentare gratuitamente un corso di nuoto.
Le lezioni si terranno ogni lunedì e giovedì, e sono destinate agli alunni delle scuole elementari e medie di tutta la città. Il trasporto sarà garantito dall’Ente con i pullmini, e i ragazzi saranno accompagnati in piscina e, alla fine delle lezioni, riportati a scuola.
La società Sport Service srl che gestisce l’impianto metterà a disposizione la struttura ed i suo istruttori qualificati. Il corso si concluderà alla fine dell’anno scolastico.
Il progetto casalinghe è rivolto a tutte le donne occupate e non che in orario antimeridiano avranno la possibilità di frequentare la piscina a costi notevolmente ridotti rispetto alla tariffe praticate.
Chi certificherà un ISEE inferiore a 7500 euro ha la possibilità di frequentare pagando una cifra simbolica di 5 euro al mese. Al di sopra di quel reddito il costo è quantificato in 25 euro al mese.
Chiunque voglia  aderire  all’iniziativa dovrà recarsi in piscina e presentare il modello ISEE o un’autocertificazione al fine di dimostrare la propria condizione economica.
Altro progetto è denominato “Progetto nuoto (dis)abile”.
Si compone in varie iniziative che coinvolgeranno il mondo dei diversamente abili. Tramite istruttori qualificati verranno inseriti gradualmente nel mondo acquatico con la possibilità di svolgere attività di nuoto Paralimpico. Non ci sono costi  a carico dell’utente
Gli accordi con le società sportive ,che stanno usufruendo gratuitamente delle palestre, darà la possibilità ai ragazzi, appartenenti a famiglie indigenti, di poter praticare uno sport in modo gratuito. I ragazzi interessati possono presentarsi nella sede dell’assessorato (palazzo San Domenico) o all’ufficio sport di Palazzo Campailla e presentare la richiesta.
La domanda sarà valutata con l’apporto dei servizi sociali ai fini del rilascio del nulla osta utile per beneficiare dell’attività sportiva gratuita.
“Sono iniziative che intendono promuovere l’attività motoria di giovani, di donne e diversamente abili attraverso il nuoto, commenta Rita Floridia, che una disciplina sportiva completa e salutare per chi l’ha pratica. Intendo ringraziare l’amministratore dello società Sport Service, Andrea Ascenzo per l’ampia collaborazione a offerta e che consentirà la realizzazione dei progetti.”