Si sveglia dal coma dopo 10 mesi, parla il marito di Giuseppa Elia

7

Dieci lunghi mesi in cui la vita della famiglia di Rocco Di Franco e di sua moglie Giuseppa Elia è stata totalmente stravolta, affrontando una strada tutta in salita, sino all’epilogo di un paio di giorni fa, quando la signora Giuseppa si è svegliata dal coma vigile in cui era precipitata alla fine dello scorso gennaio. Ricoverata nella struttura della fondazione Maugeri di Sciacca,  un paio di giorni fa la signora Giuseppa è uscita dal coma, si è risvegliata, cercando con lo sguardo subito il marito, che l’ha assistita quotidianamente, a cui ha rivolto le prime parole. Un tuffo al cuore per il signor Rocco che non sentiva la voce della moglie da dieci mesi. “Per starle accanto – ha spiegato il marito – ho preso in affitto una casa a Sciacca e non è passato giorno senza essere stato al suo fianco in attesa che la bella notizia potesse raggiungerci, così come avvenuto. Adesso mia moglie sarà sottoposta alla fase di riabilitazione, ma certamente con uno stato d’animo assolutamente diverso e di profonda commozione da parte di tutti”. Dopo il malore di fine gennaio, la signora da Ragusa è stata trasferita presso il reparto di neurochirurgia del Civico di Palermo e sottoposta ad intervento chirurgico dall’équipe guidata dal direttore Natale Francaviglia, a seguito dell’aneurisma celebrale che l’aveva colpita. Poi un successivo ricovero alla fondazione Maugeri di Mistretta e subito dopo nella stessa struttura di Sciacca, dove si trova tuttora. Un lunghissimo periodo attraverso il quale non è mai stata persa la speranza di una rinascita. Il risveglio della signora Giuseppa è stato motivo di grandissima felicità anche per la struttura che l’ha ospitata in questi mesi e che l’ha assistita dal un punto di vista sanitario ed umano, sotto la direzione del primario Domenico De Cicco.