Piero Gurrieri diventa vicepresidente di Avviso Pubblico

0

La prestigiosa carica di Vicepresidente Nazionale di Avviso Pubblico torna a Vittoria.

Dopo il triennio in cui è stato l’attuale Sindaco Giuseppe Nicosia a ricoprire l’incarico, fino al 2005, oggi l’assemblea nazionale elettiva dell’associazione, nata nel 1996 e che riunisce enti locali e regioni per la formazione civile contro le mafie, ha eletto Vicepresidente l’assessore alla trasparenza Piero Gurrieri. La cerimonia si è tenuta in Campidoglio ed ha rappresentato il momento conclusivo del lavoro della commissione, nominata mesi fa e che da allora ha lavorato per cercare, dal sud al nord, nomi di spessore da inserire nella proposta unitaria  da formulare all’assemblea.

E la battaglia che Gurrieri si è intestato all’indomani della morte di Giovanni Guarascio, insieme all’impegno che ha profuso nel redigere il testo del DDL per la tutela delle prime e uniche case, è stata certamente l’elemento che ancora mancava e che ha fatto la differenza facendo propendere verso il suo nominativo.

“Sapevo che c’era una convergenza sul mio nome ma non avevo la certezza assoluta che questo riconoscimento sarebbe arrivato” ha commentato a caldo. “Considero questa nomina un segnale di grande attenzione per la Sicilia e per il nostro territorio e al fianco del neo eletto Presidente Roberto Montà, sindaco di Grugliasco, la onorerò con impegno e scrupolo. Vittoria è stata una delle prime città a sposare la causa di Avviso Pubblico e non lo considero un riconoscimento solo per la mia persona ma per il grande lavoro che, come squadra, stiamo facendo da alcuni anni tentando di andare oltre il perimetro comunale e proiettando Vittoria tra le città che, a livello nazionale, più si stanno impegnando per dare all’Italia un quadro normativo più chiaro ed equo sulla tutela delle abitazioni e sul sistema delle aste giudiziarie. Chiaramente – conclude – il mio impegno principale resta quello di amministratore comunale ma per i prossimi tre anni il mio obiettivo sarà quello di fare aderire ad Avviso Pubblico anche la Regione Sicilia, il capoluogo ibleo, altri comuni della nostra provincia e le città di Palermo e Catania”.

Gurrieri è l’unico rappresentante siciliano all’interno del direttivo dell’associazione, nata con l’intento di collegare ed organizzare amministratori pubblici di varie estrazioni politiche che concretamente si impegnano a promuovere la cultura della legalità democratica nella politica. L’associazione attualmente conta più di 220 soci tra Comuni, Province, Regioni. Oggi ha aderito anche il comune di Roma e prima dell’assemblea elettiva è stato sottoscritto un patto per la legalità con il Sindaco Ignazio Marino.