Cavallino fa l’occhiolino al Nuovo Centro Destra

0

Ho seguito in queste settimane con attenzione ed interesse le diverse fasi della politica nazionale che hanno portato, tra l’altro, alla scissione del Pdl con la conseguente nascita del Nuovo Centrodestra che ha avuto il battesimo ufficiale il 7 dicembre a Roma. I programmi, la chiarezza  di idee ed il coinvolgimento a cui fa riferimento il Nuovo Centrodestra ritengo siano gli elementi essenziali per un progetto efficace, elementi che in un certo senso sono mancati in questi anni nei partiti e nel pdl in particolare, motivo per cui, deluso dall’operato di un partito gestito come azienda a carattere verticistico che aveva perso di vista le vere esigenze del Paese e dei cittadinimi ha portato a non riconoscermi più in esso. Il Nuovo Centrodestra sembrerebbe perfettamente rispecchiare  il cambiamento radicale che si cerca da tempo. Chiare le parole del Vicepremier Angelino Alfano sabato al lancio ufficiale del Ncd a Roma a cui ho partecipato proprio per tastare da vicino quali buone cose si possono  realizzare grazie a questo nuovo progetto. Un partito che crescerà, come ha sottolineato con determinazione e coraggio Alfano, grazie alla base: non c’è altezza senza base, ha più volte ribadito. Un partito che invertirà il sistema piramidale e che riuscirà facilmente a radicarsi nel territorio dando la possibilità agli iscritti di prendere le decisioni e di comunicarle a Roma. Alfano ha fatto un discorso chiaro. Ha parlato di un progetto per l’Italia per i prossimi 12 mesi che prevede la modifica della legge elettorale, l’eliminazione del sistema bicamerale, unanuova legge sull’immigrazione, sottolineando quello che io stesso poche settimane fa ho sostenuto“ contrasto al fenomeno ed accoglienza va bene ma  in questo momento è molto importante prendere le difese dei nostri concittadini e di tutte le famiglie che vivono in enormi difficoltà per mancanza di lavoro e per la crisi economica in generale” . Alfano ha puntato sui valori imprescindibili della famiglia, formata da uomo, donna e figli ma avendo sempre e comunque grande rispetto per le affettivita’ di chiunqueQuanto in un’ora Angelino Alfano ha detto nel suo intervento sabato è la fotografia dell’identità del Nuovo Centrodestra:  Dio, famiglia tra un uomo e una donna che vogliono sposarsi e avere figli, sacralità della Vita, meno Stato più società, più Persona, Libertà non meramente affermata a parole ma esercitata insieme alla responsabilità e ai doveri propri di ciascuno, Giovani e Lavoro. La chiarezza dell’impegno per i cittadini, il coinvolgimento totale e principale della base dalla quale i vertici attingono più forza e dove al centro di tutto c’è la meritocrazia, sono elementi fondanti grazie ai quali mi ritrovo in questa parte del centrodestra. Il 2014 si annuncia un anno di cambiamenti epocali sotto l’aspetto politico dove i 40enni ai vertici della politica italiana guardano con concretezza e coraggio al futuro e tra questi proprio Angelino Alfano che sta dimostrando di avere la prospettiva giusta e la ferma determinazione per guidare l’evoluzione della politica nei prossimo futuro. Sono stato molto entusiasta del discorso di Angelino Alfano nella convention di sabato a Roma perchè ha ribadito che il NCD è un movimento che ha una gran voglia di riscatto che parte dal basso, dalla base. E poi è un partito in cui tutti sonofondatori e tutti responsabili, senza padroni. E’ un progetto politico che ha tutte le carte in regola per concretizzarsi e per ridare speranza e fiducia alla gente che sarà  la prima protagonista di questo progetto INSIEME  a quanti credono nei principi dell’uguaglianza, della giustizia, del merito.                                                                

 

Il consigliere comunale

Tato Cavallino