Nomine al Csa, allarme della Cgil

1

Anteporre gli interessi della comunità scolastica, a logiche in alcuni casi legate al mondo della politica. E’ l’appello che il segretario generale della Cgil di Ragusa Giovanni avola ha formulato nei confronti del dirigente scolastico regionale, la dottoressa Marialuisa Altomonte, rispetto l’imminente nomina del nuovo dirigente al Csa ibleo, l’ex provveditorato agli studi. “In un clima di continui e costanti commissariamenti che hanno riguardato le istituzioni iblee – scrive Avola – si vorrebbe che il mondo della scuola fosse lasciato fuori da queste logiche. La scuola è una cosa seria”. Da indiscrezioni – sostiene la camera del lavoro di Ragusa, si dovrà procedere a sostituire l’attuale reggente, titolare a Messina, che avendo i due incarichi ha potuto dedicare al Csa di Ragusa solo un giorno a settimana. In vista della nuova nomina, sempre da indiscrezioni, pare che si stia pensando a indicare come reggente il vicario facente funzioni di una provincia limitrofa alla nostra, piuttosto che il vicario facente funzioni già presente al Csa Ibleo, nonostante entrambi abbiano la stessa qualifica professionale.”tutto ciò – conclude Avola – lo riteniamo inaccettabile”.