3 morti per il maltempo a Noto, arrestato il conducente dell’auto

2

E’ stato arrestato dalla polizia il conducente della Y10 finita nel fiume Asinara in cui sono morte due donne e una bambina di sette anni. La Procura di Siracusa gli contesta una grave negligenza nella guida, configurabile con il reato di omicidio colposo plurimo. L’arrestato è Antonino Restuccia, 32 anni, infermiere professionale che lavora a Milano, cugino della bambina di sette anni morta nell’incidente.

L’utilitaria è stata travolta dalle acque di un torrente in piena per via delle abbondanti piogge.

Sull’auto travolta dal torrente in piena, una Y10, oltre alle tre vittime viaggiavano altre quattro persone che sono riuscite a mettersi in salvo e a dare l’allarme. Tra i superstiti anche la mamma della bimba di 7 anni che è annegata. Le sette persone a bordo dell’utilitaria, che farebbero parte di un unico nucleo familiare, rientravano da una cena.