Acatese condannato per furto di sabbia, i Carabinieri lo arrestano

9

I carabinieri della stazione di Acate hanno tratto in arresto Francesco Petino, 30 anni, bracciante agricolo, pregiudicato, in ottemperanza all’ordinanza di espiazione pena, emessa dal Tribunale di sorveglianza per il distretto della Corte di appello di Caltanissetta, dovendo scontare la pena di 1 anno e 8 mesi di reclusione per il reato di furto aggravato commesso a Gela nell’agosto 2006.

Nello specifico lo stesso si era reso responsabile, unitamente ad un complice, dell’impossessamento di sabbia sul litorale nisseno da utilizzare per fini privati, fatto per cui era stato tratto in arresto nella flagranza di reato.