Il Modica vince il ricorso sulla partita contro l’Acireale

0
modica calcio

Il momento d’oro del Modica continua anche fuori dal rettangolo di gioco. Dopo i tre punti colti in extremis domenica scorsa a Scordia oggi ne sono arrivati altri tre. Sono quelli che il giudice sportivo ha assegnato a tavolino ai rossoblù riguardo il match contro l’ex vicecapolista FC Acireale dello scorso 26 gennaio vinto sul campo dai padroni di casa. Il giudice sportivo ha dunque accolto i ricorsi presentati da Siracusa, Misterbianco, S.Gregorio e Modica circa l’irregolarità dei tesseramenti di ben nove giocatori granata. L’inghippo riconosciuto dalla giustizia sportiva sta nella firma apposta per tesserare i nove calciatori. Era quella del presidente Nicola D’Amico che però risultava contemporaneamente essere deferito dalla LND e quindi impossibilitato ad avere qualsiasi tipo di rappresentanza ufficiale per il periodo di interdizione, ivi compresa la stipula di nuovi contratti. Orazio Catalano , Giuseppe Cocuzza,Francesco  Cordova ,  Daniele Costa, Mario Gallipoli,Lorenzo  Godino ,Fabio Marletta ,  Salvatore Nicolosi  e Carmelo Ricca, questi i nomi dei giocatori “irregolari”. Grazie a questa decisione la classifica del girone B di eccellenza subisce un bello scossone soprattutto nelle parti alte. Modica e Siracusa fanno un gran balzo in avanti a discapito proprio dell’FC Acireale che invece abbandona il secondo posto e addirittura esce dalla zona playoff. I rossoblù di Schiavo e Filicetti raggiungono la S.Pio X al terzo posto a quota 39 scavalcando Igea e Taormina. Il Siracusa si piazza alle spalle della capolista Brolo e può adesso anche pensare alla clamorosa rimonta. Per il Modica il modo migliore di prepararsi al match di domenica contro il fanalino di coda Mazzarrà che lo potrebbe lanciare ancora di più in orbita promozione.