Morto l’onorevole Giovanni Rossino

10
giovanni rossino

La provincia di Ragusa ha perso questa mattina uno dei suoi esponenti politici più illustri degli ultimi 50 anni. E’ morto l’onorevole Giovanni Rossino, uno degli ultimi comunisti vecchio stampo, persona integerrima che nella vita ha combattuto mille battaglie politiche. Aveva 75 anni. Entrato giovanissimo tra le fila del PCI sciclitano, Rossino grazie alle sue doti di oratore e al suo costante impegno scala rapidamente i vertici del partito prima da consigliere comunale, carica che tiene per un ventennio, poi come primo cittadino di Scicli. E’ il 1975 e la sua carica durerà solo due anni perché nel 1976 viene eletto alla Camera dei Deputati sempre tra le fila del PCI. E’ la prima delle sue tre legislature. Lascerà Roma solo nel 1987 dedicandosi alla Camera del Lavoro di cui fu poi segretario provinciale. Note le sue amicizie con intellettuali del calibro di Pierpaolo Pasolini e politici come Enrico Berlinguer. Da qualche anno si era ritirato dalla politica attiva. Viveva a Modica e lascia la moglie ed una figlia. Per volontà dei familiari non si terrà la cerimonia religiosa. Oggi starà nella sua casa di Modica mentre domani mattina alle 9, grazie alla collaborazione dell’amministrazione comunale del sindaco Susino, verrà portato nei locali dell’ex Camera del Lavoro di Scicli dove sarà allestita la camera ardente fino alle 16.