Aggredisce la ex e rompe la mano al nuovo fidanzato: la Polizia lo arresta

1

Violenta aggressione sabato sera ai danni di una coppia di fidanzati che si trovava in una discoteca ubicata in territorio di Santa Croce. Il divertimento della serata è stato interrotto, intorno alle due del mattino, dall’aggressione che un 26enne vittoriese incensurato, ha sferrato alla coppia. Probabilmente mosso da gelosia nell’aver visto l’ex fidanzata in compagnia del nuovo compagno, il 26enne non ci ha pensato sopra scagliandosi contro di loro. Prima, il giovane, avrebbe sferrato in pieno volto un pugno alla ragazza di ventotto anni ragusana poi si sarebbe accanito con calci e pugni contro l’attuale fidanzato di lei. Immediatamente sono giunte sul posto, le pattuglie della sezione volanti di Ragusa che hanno individuato la vittima trentenne, residente a Santa Croce, mentre veniva curato dal personale del 118 e subito dopo è stato trasferito al Pronto Soccorso dell’Ospedale di Ragusa. E’ stata la ragazza, visibilmente turbata ed agitata per quanto accaduto, a riferire che poco prima l’ex fidanzato aveva aggredito entrambi, mentre ballavano. Il primo intervento di alcuni avventori del locale è riuscito a far desistere il vittoriese dal proseguire, e nel frattempo ha tentato di fuggire. Raccolte le prime informazioni, gli agenti hanno bloccato il giovane a bordo della propria auto, mentre tentava di allontanarsi dal parcheggio della discoteca. Il ragazzo è stato arrestato in flagranza di reato per lesioni aggravate ed è stato ammesso ai domiciliari, nella sua abitazione a Vittoria, in atteso del rito direttissimo. Nel frattempo, l’attuale fidanzato della donna, accompagnato all’ospedale è stato medicato e dimesso con una prognosi di trenta giorni per la frattura composta della mano sinistra ed escoriazioni alla testa. Mentre la fidanzata è stata refertata per lesioni al volto, giudicate guaribili in 7 giorni.