Incidente sul lavoro a Modica. Grave un operaio di 29 anni

4
Foto di repertorio

Gravissimo incidente sul lavoro questa mattina in un’importante azienda modicana.
Erano da poco passate le o9.00 quando uno dei dipendenti, un 29enne modicano, è scivolato all’interno dei macchinari rimanendo incastrato negli ingranaggi che gli hanno in pratica triturato entrambe le gambe.

Le cause sono al vaglio degli inquirenti. I primi a soccorrerlo, richiamati dalle urla del ragazzo, sono stati i colleghi che hanno subito avvertito il 118. Sul posto, in pochi minuti, un’ambulanza medicalizzata, una squadra dei Vigili del Fuoco e gli uomini del commissariato di Modica. Una volta capita la gravissima situazione è stato chiamato l’elisoccorso, evitando così il primo trasporto presso il Maggiore di Modica.
Ci sono volute oltre 2 ore per estrarre l’operaio dagli ingranaggi. I Vigili del Fuoco hanno dovuto prima aprire un varco nella parete d’acciaio del silos e poi intervenire con la massima delicatezza sugli ingranaggi. Durante queste due ore il giovane è sempre rimasto cosciente.

Fondamentale, in queste fasi, il lavoro psicologico di Polizia e personale medico che hanno costantemente interloquito con lo sventurato operaio cercando di tenergli su il morale. Una volta estratto si ha avuta però conferma delle sue gravissime condizioni.
Entrambi gli arti presentavano frammentazioni e lacerazioni sparse. L’elicottero lo ha subito trasportato a Catania. Sul posto anche gli addetti dello Spresal (Servizio prevenzione e sicurezza sugli ambienti di lavoro) dell’Asp, che insieme agli agenti di polizia stanno cercando di ricostruire la dinamica e stabilire eventuali responsabilità. L’impianto, nel frattempo, è stato posto sotto sequestro per ordine del magistrato di turno, Marco Rota.