“È l’unico frutto dell’amor”. Se l’anguria accende la libido

4

Lontani, finalmente, dal grigiore dell’inverno, ecco i colori della frutta d’estate. E simbolo indiscusso della stagione è l’anguria.
Rossa dentro e verde fuori, bianca in mezzo: oltre a essere un frutto leggero e dissetante, l’anguria ha anche proprietà a dir poco “miracolose”. Assolutamente alla portata di tutti, di facile reperimento, dal costo decisamente abbordabile, questo delizioso e conosciutissimo frutto, è anche un efficace viagra naturale!

Secondo uno studio scientifico, infatti, l’anguria è il vero “frutto della passione”, in grado di aumentare la libido, già potenziata dalle atmosfere estive. Anzi, dietro all’umile cocomero si nasconde il “sostituto” naturale del Viagra. Insomma, alle già conosciute proprietà benefiche (grazie alle vitamine C, A, B, ai minerali e agli antiossidanti, alle fibre e ai carboidrati di alta qualità) che questo frutto può dare all’apparato cardiocircolatorio e al sistema immunitario e al particolare potere disintossicante e drenante per l’organismo e i reni, l’anguria, ha infatti esclusive qualità, che interesseranno indubbiamente ai maschietti.

I ricercatori dell’università A&M del Texas hanno infatti scoperto che l’anguria ha gli stessi effetti dei farmaci utilizzati per combattere le disfuzioni erettili perché agisce sui vasi sanguigni, dilatandoli.
Basterebbero sei fette per ottenere gli stessi effetti della “pillola blu”.

Alla base di queste reazioni c’è la citrullina, una sostanza naturale fitonutriente. Ogni volta che si mangia una fetta di anguria, il corpo assume la citrullina, che, grazie all’azione di alcuni enzimi, si converte in arginina, un amminoacido che, tra l’altro, dà benefici anche al cuore, al sistema circolatorio e a quello immunitario.
Ma, tornando alle capacità amatorie, l’arginina agisce direttamente sui capillari: “Eleva la concentrazione di ossido di azoto, che a suo volta fa rilassare i vasi sanguigni” chiarisce Bhimu Patil, direttore della ricerca. “E così cura la disfuzione erettile. Forse ha addirittura la capacità di prevenirla”.
Va detto anche che la “magica” citrullina raggiunge la massima concentrazione nella parte bianca dell’anguria. Quella che di solito si scarta, ma che da oggi potrebbe entrare nelle abitudini alimentari dei maschi di tutto il mondo.
Controindicazioni? Nessuna, solo le note proprietà diuretiche legate al frutto. Il cocomero infatti è costituito dal 95% d’acqua e ha una presenza di zuccheri che va dal 3,7% al 6,4%, ma contiene anche sodio, fosforo, potassio elemento importante per combattere la disidratazione.