Due arresti a Modica. Uno per furto e truffa, l’altro per spaccio di droga

2
Ladri sorpresi in casa: arrestati

Si sono aperte le porte del carcere catanese di Piazza Lanza per la pluripregiudicata Giuseppina Bombardamento. 34 anni, modicana, già arrestata in passato per diversi reati, tra i quali furti, truffe e ricettazione, dovrà passare dietro le sbarre i prossimi due anni, sei mesi e 21 giorni.

La sentenza è arrivata dalla Corte d’Appello di Catania e si riferisce ad un cumulo di pene “guadagnate” per i diversi reati commessi in passato, alcuni dei quali colti in flagranza. Attualmente la Bombardamento era in regime di sorveglianza speciale.

Inoltre, gli uomini del commissariato di Via Cornelia hanno arrestato un insospettabile quarantenne modicano, M.S.G., per spaccio di stupefacenti, nello specifico cocaina. Ad insospettire gli agenti un costante andirivieni di giovani dall’abitazione dell’arrestato che si trova in una contrada tra Modica e Marina di Modica, i poliziotti hanno monitorato gli spostamenti di M.S.G. fin quando hanno hanno proceduto, questa notte, alla perquisizione della sua auto mentre si recava ad un appuntamento con i clienti.
A bordo, in un contenitore per caramelle, sono state ritrovate delle dosi di cocaina oltre a 170 euro ritenuti proventi dell’attività illecità.

A questo punto la perquisizione è continuata nell’abitazione dell’uomo e ancora una volta ha dato i suoi frutti. All’esterno della casa, nascoste nel serbatoio dell’acqua, altri sei involucri di cocaina. A questo punto scattavano le manette. M.S.G. si trova adesso ai domiciliari e dovrà rispondere di detenzione ai fini dello spaccio di stupefacenti.