Ecco a voi: Plenette Pierson. Pantera sul parquet, “sexy girl” fuori dal campo

12

Il “Fattore 2P” ha già conquistato il basket femminile siciliano.
A poco meno di due mesi dall’inizio del massimo campionato nazionale, la nuova top player della Passalacqua spedizioni Ragusa riesce a stregare tifosi ed appassionati della palla a spicchi.

L’arrivo di Plenette Pierson, ultimo ingaggio ufficializzato dalla società iblea, ha decisamente galvanizzato l’ambiente biancoverde.
Lei, chiamata a sostituire l’ucraina Olesia Malashenko, è un personaggio esplosivo: grinta da vendere ed indole energica. Il suo profilo sui social parla per immagini e descrive una ragazza decisamente estroversa, amante della buona cucina e di Beyonce. Una pantera sul parquet, una “super sexy girl” fuori dai campi da gioco.

Plenette, texana classe 1981, vanta un curriculum sportivo di altissimo livello. Ala-pivot di 188 cm, sta attualmente disputando il campionato WNBA, titolo vinto nel 2006 e nel 2008, con la maglia dei New York Liberty. Dopo 25 partite vanta una media di oltre 17 minuti a gara, tirando con il 50% da due punti e l’85% dalla lunetta. Cestista di grandissima esperienza, Pierson approda a Ragusa, tornando a confrontarsi con l’A1 dopo 8 anni, per disputare una stagione al massimo.

Dagli States ha trovato il tempo per rispondere a qualche domanda. Ama il Bel Paese, spera questa volta di imparare l’italiano e non vede l’ora di gustare le prelibatezze culinarie che la nostra cucina offre. Dalla Grande Mela, città che adora perché sempre sveglia, dalle mille attrattive e dai negozi più alla moda, Plenette si capulterà a fine settembre nella tranquilla città iblea. “A NY c’è sempre qualcosa di divertente, nuovo ed eccitante da fare”, racconta “mi piace divertirmi e conoscere nuove persone. Sono una appassionata di shopping, anche se devo limitarmi per non sforare il budget a mia disposizione».

Indosserà la maglia numero 33, come gli anni che compirà il 31 agosto. “Non ho ancora deciso come festeggiare il prossimo compleanno”, ammette, ricordando che sul web hanno spopolato le immagini del look sfoggiato per il party del 2013. Plenette ha organizzato una festa a tema ispirata alla sua concittadina e coetanea Beyonce, che ha omaggiato indossando una mise da urlo e definendosi per una sera ironicamente “Peyonce”.

Quando ha bisogno di ricaricare le pile, Plenette si mette ai fornelli, cucina dolci soprattutto, oppure sceglie di guardare un film. Inoltre sta lavorando sodo sui libri per conseguire la laurea.
Dagli States alla Sicilia, quindi. “Si tratta certamente di salto enorme”, commenta: “prima di tutto vorrò acquisire familiarità con i tifosi che ho saputo sono molto calorosi. Mi confronterò con una nuova realtà e avrò bisogno di un po’ di tempo per adattarmi alle differenze di cultura e di stile di vita. Sarebbe bello se qualcuno mi insegnasse la lingua italiana!”.

Dall’A1 si aspetta competizioni ad alto livello ed il confronto con tante brave giocatrici.
Lei si descrive come una vera guerriera, una che mette anima e cuore in campo. “Abilità di passaggio, profonda conoscenza del basket, natura aggressiva e una buona attitudine difensiva. Sono queste alcune delle caratteristiche che mi hanno reso una top player. Ma al di là delle qualità personali, credo sia importante mettersi a servizio del gruppo” conclude “sfruttando al meglio gli schemi di gioco, affinché la squadra abbia successo”.

[Fonte: La Sicilia]