La buona compagnia di Accursio. Cucinerà per la Hennessy X.O. a Kuala Lumpur

5

Immaginate l’uovo di Accursio, il celebre dolce-gioco, gioiello di biancomangiare alla mandorla e polpa di frutta gialla che ogni volta stupisce e appassiona chi lo assaggia, e immaginate che lo si possa reinventare a quasi diecimila chilometri da Modica, con un cuore di mandarino cinese e, di fianco, un assaggio di cognac.

Immaginatelo e non farete fatica a comprendere perché la Hennessy X.O. abbia scelto di portare Accursio Craparo a Kuala Lumpur, in Malesia, e affidargli l’edizione 2014 di “Appreciation Grows”, un evento in cui ogni anno coinvolge i migliori chef del mondo nell’impresa di esplorare le possibilità di nuovi abbinamenti con il proprio prestigioso cognac.
Cinque cene di gala sono in programma dal 30 settembre al 4 ottobre prossimi, nella Carcosa Seri Negara, ex residenza del governatore britannico in Malesia.

Il tema sarà “In Good Company” e, in linea con questa scelta, per la prima volta Hennessy ha messo insieme due chef: Accursio Craparo, appunto, e James Won, di origine malese ma di scuola francese, attuale Chef Krug Ambassade (Krug e Hennessy sono riunite nel brand Moêt Hennessy Diageo, del gruppo del life style di lusso LVMH).
I due si sono incontrati per la prima volta la scorsa settimana proprio a Kuala Lumpur, dove è stata fatta la presentazione ufficiale dell’evento ad oltre trenta testate malesi e cinesi. In questi suoi primi giorni in Oriente, Accursio è stato guidato in un intenso viaggio nell’antica tradizione malese, dentro i mercati, persino tra le bettole.

“Ho ascoltato, assaggiato, assorbito tutto”, racconta: “La bellezza del nostro lavoro sta anche nella ricchezza dell’incontro con le altre culture“. E insieme a James Won si è tuffato in questo menù a quattro mani, che la giuria Hennessy ha già promosso incondizionatamente, senza chiederne – circostanza senza precedenti – alcuna correzione: “In ogni piatto siamo riusciti a fondere le nostre due filosofie, con lo scopo di esaltare tanto la cucina malese quanto le infinite sensazioni che si possono trarre dagli abbinamenti con il cognac”.
Persino – e non troppo per gioco – dall’abbinamento con l’olio extravergine d’oliva siciliano, che nella cucina di Accursio trova sempre la massima attenzione: “Li ho fatti provare” conferma “a strofinarsi sulla pelle qualche goccia di cognac e poi d’olio, per scoprire un insieme di grande armonia“.

Per questo evento oltremodo esclusivo, ad accompagnare Accursio ci sarà lo sciclitano Mauro Aprile Zanetti. Le loro strade si erano già incontrate a San Francisco, dove Accursio era stato invitato nel 2008, negli stessi giorni in cui riceveva la stella Michelin, e dove da qualche anno svolge un ampio ruolo di ambasciatore della cultura italiana, anche grazie ad una stretta collaborazione con lo Smithsonian Museum.
E Zanetti sarà anche a Kuala Lumpur il “cultural ambassador” di un’italianità che, per l’occasione, avrà molto di sicilianità e di modicanità.

[Fonte: La Sicilia]