La città di Vittoria saluta il capitano Soricelli e dà il benvenuto al tenente Plebani

174

Il Capitano Francesco Soricelli, Comandante della Compagnia dei carabinieri di Vittoria uscente, ha salutato questa mattina, a Palazzo Iacono, il Sindaco Giuseppe Nicosia, il comandante della Polizia Municipale, Cosimo Costa, e, simbolicamente, la città tutta. Una cerimonia di commiato sobria, servita anche per presentare il Comandante entrante (il Tenente Daniele Plebani, proveniente da Caltagirone ma originario di Bergamo) e per tracciare il bilancio di tre anni di attività finalizzata al contrasto dell’illegalità a 360°.
Per Soricelli volgono così al termine 35 mesi al comando della caserma di Via Garibaldi e alla guida dei reparti dipendenti di Acate, Comiso, Scoglitti e Chiaramonte Gulfi, del Nucleo Operativo e Radiomobile. Portano la sua firma oltre 560 provvedimenti di arresto e il deferimento in stato di libertà di oltre 2200 soggetti. 160 sono stati gli arresti per spaccio di sostanze stupefacenti, oltre 100 le denunce e 200 le segnalazioni di assuntori alle Prefetture. 30 i kg di sostanze di vario tipo sequestrati. Nel settore delle armi, invece, sono state circa 30 le persone tratte in arresto e 55 quelle denunciate, per detenzione abusiva, con il rinvenimento e il sequestro di 31 armi da guerra, 74 armi comuni da sparo, 24 armi bianche, oltre 3.000 munizioni illecitamente detenute e 20 kg di fuochi d’artificio irregolari.
Tre anni di intenso lavoro durante il quale sono stati assicurati alla giustizia anche i responsabili di diversi omicidi, da quello duplice di Licodia Eubea nel dicembre 2011, a quello di Francesco Nigito nel luglio 2012, fino a quello di pochi giorni fa, vittima il cittadino del Bangladesh Sultan Tipu. Venendo all’attività finalizzata alla lotta alla violenza di genere sotto la guida di Soricelli sono state denunciate 4 violenze sessuali e oltre 30 situazioni di violenza domestica e atti persecutori. Nei confronti di tutti i responsabili sono stati adottati provvedimenti cautelari.

Nell’ambito dei reati contro il patrimonio si ricordano le operazioni “Luna Piena”, del giugno 2012, che ha permesso di disarticolare un’associazione per delinquere finalizzata ai furti di rame, gasolio e all’interno di esercizi commerciali, e “The Brothers”, del gennaio 2014, che ha portato all’arresto di due fratelli dediti ad estorsioni, rapine e furti ai danni dei sacerdoti di Vittoria. Tantissimi, com’è noto, i furti di rame, che negli ultimi 3 anni hanno portato all’arresto di oltre 30 persone di varie etnie.
Importanti risultati sono stati raggiunti anche nell’ambito del contrasto all’abusivismo edilizio, con la denuncia di circa 20 persone e il sequestro degli immobili in questione. Infine, come non ricordare gli innumerevoli incontri con gli oltre 3000 studenti della giurisdizione, per trasmettere il messaggio dell’importanza del rispetto dei valori della legalità. Circostanza, questa, servita anche per conoscere più da vicino le realtà scolastiche e deferire in stato di libertà circa 100 genitori, contrastando in questo modo il fenomeno della dispersione.