Scicli a rischio dissesto: ha i minuti contati per il Piano di riequilibrio

3
susino

Sarebbe in scadenza domani mercoledì 3 settembre, in teoria, il termine ultimo per il Comune di Scicli, per procedere all’approvazione di un nuovo Piano di riequilibrio: 120 giorni dallo scorso 6 maggio, dopo la bocciatura della prima bozza da parte della Corte dei Conti, che prefigurava l’avvio della procedura di dissesto finanziario.

Proprio oggi la Giunta Comunale ha approvato tutti gli atti, che ora sono stati trasmessi ai Revisori dei Conti per il parere e al Consiglio comunale per l’approvazione definitiva. “È pleonastico rammentare” ha commentato l’assessore al bilancio Giovanni Trovato “le conseguenze per i cittadini, le famiglie e le imprese di Scicli della preannunciata dichiarazione di dissesto (tariffe, tasse e tributi al massimo, servizi al minimo).
L’importante e vitale risultato è il frutto di un notevole e collegiale lavoro di tutta la Giunta già cominciato con l’approvazione del consuntivo 2013 e proseguito con la approvazione degli atti presupposti al bilancio 2014, nei giorni scorsi responsabilmente approvati dal Consiglio Comunale.
Il lavoro è stato supportato dall’impegno e l’attività quotidiana di tutti i settori dell’amministrazione comunale ed in particolare degli Uffici di Ragioneria, Entrate e Tecnici”.