Da Blob a Ragusa: Enrico Ghezzi chiude il Donnafugata Filmfestival

1

Sarà il “papà di Blob”, il critico cinematografico e autore televisivo Enrico Ghezzi a chiudere domenica a Ragusa il Donnafugata Filmfestival 2014, che da stasera scandaglia i temi astrali di cineasti e attori nati sotto il segno del Cancro. Alle 21.00 è la volta di Ornella Giusto, attrice catanese, seguita dal documentarista palermitano Salvo Cuccia.

In quest’omaggio al Cineclub Cancro rientra il caratterista Biagio Pelligra e da domani a domenica altri appuntamenti che riguardano Robin Williams e Natalie Wood, Billy Wilder e Vittorio De Sica e infine il bergamasco Ghezzi.

Aperto il 16 agosto scorso, il Donnafugata film festival è diviso in due parti (di cui una appunto dal 2 al 7 settembre), con due omaggi ad Abbas Kiarostami e Ingmar Bergman, e una nuova sezione intitolata Girando il Mondo – il Cinema in cammino collegata quest’anno alla all’antologica della fotografa ragusana Franca Schininà.

In questa sezione del Festival, L’isola come set, verranno presentati alcuni giovani protagonisti del cinema documentario siciliano e per finire, nel ricordo del quattrocentocinquantesimo anniversario della nascita di William Shakespeare, due serate particolari, il 6 e il 7 settembre, con Federica Bisegna che racconta la tragedia del Macbeth, seguita dopo dalle versione cinematografiche del di Orson Wels e di Roman Polanski.