L’Ast e il Comune di Modica trovano l’accordo sugli scuolabus

10

In vista dell’inizio dell’anno scolastico 2014/15, tra gli adempimenti a cui l’Amministrazione comunale e gli uffici di Palazzo San Domenico stanno dando seguito, c’è quello che riguarda il trasporto degli studenti pendolari.
A tal proposito si è tenuto mercoledì pomeriggio un incontro tra il sindaco Ignazio Abbate e i vertici dell’Azienda Siciliana Trasporti, in particolare il direttore della struttura sud orientale Giovanni Vayola e il responsabile per il comparto di Modica Paolo Bonaiuto.

L’incontro è servito appunto a determinare le linee guida per garantire il rilascio degli abbonamenti agli aventi diritto, il cui Isee non superi i 20.000 euro: dovrebbe trattarsi di circa 390 utenti. “L’incontro” ha commentato il sindaco Ignazio Abbate “è stato necessario al fine di poter attivare sin da subito ogni utile iniziativa per assicurare servizi efficienti e necessari sia per gli studenti sia per l’intera collettività. La riunione è stata utile per mantenere i buoni rapporti di collaborazione, che da quando ci siamo insediati come Amministrazione, abbiamo intrapreso con i vertici dell’azienda”.

Per il rilascio degli abbonamenti, gli studenti delle scuole medie superiori dovranno presentare la domanda all’ufficio scuola presso il Palazzo della Cultura, a partire da oggi e fino al 22 settembre. “È necessario attivarsi nel più breve tempo possibile” ha commentato ancora il sindaco “non solo per la necessità di fare presto, ma per far sì che ogni famiglia possa risparmiare sul proprio bilancio. Resta confermata come lo scorso anno la gratuità del servizio. Mentre per quanto riguarda gli studenti delle scuole medie il servizio sarà garantito, con continuità e senza interruzione, come avvenuto lo scorso anno, direttamente dal Comune”.

Per quanto riguarda il trasporto scolastico degli alunni delle scuole dell’obbligo, l’affidamento è stato dato all’associazione temporanea di imprese Caruso Midolo Paolo s.a.s./D’Arrigo Viaggi s.a.s., il servizio del triennio fino al 2016. Il responsabile del VII settore del Comune ha infatti revocato l’incarico alla cooperativa Orsa Maggiore, aggiudicataria del servizio in via temporanea, che aveva vinto l’appalto dello scorso 8 aprile presentando il maggior ribasso (pari al 9,05%) sull’importo a base d’asta di 1 milione 353 mila euro, poiché non è stata in grado di fornire le certificazioni di tutti i requisiti richiesti.
All’impresa, il Comune assicurerà un corrispettivo di 208,91 euro al giorno, per ogni mezzo da 50 a 54 posti, e di 180,42 euro a giorno, per ogni mezzo da 37 a 41 posti.

[Fonte: La Sicilia]