Quelli che a Ragusa erano in fila per i provini de “Il giovane Montalbano”

169

Partono da Ragusa i provini per le comparse della nuova serie tv de Il Giovane Montalbano 2, la serie realizzata dalla Palomar per Rai Fiction con protagonista Michele Riondino, le cui riprese cominceranno il 15 settembre (fino a marzo del 2015) e saranno girate quasi esclusivamente in Sicilia con alcune settimane anche a Cinecittà.

La ricerca di volti cinematografici, uomini e donne di età compresa tra i 18 e i 70 anni, è stata affidata al gruppo Cori casting di Catania e questa mattina, di buon ora, si è iniziata a formare la fila.
E sono venuti da tutta la provincia iblea, ed oltre, gli oltre duecento aspiranti ad un ruolo secondario, magari di sfondo ad una scena con Michele Riondino. Quasi tutti in gruppetti: amici, parenti, compagni di lavoro o di scuola.

Quello dei figuranti è un mondo eterogeneo: ci sono le comparse seriali, quelle cioè che non mancano a nessuna chiamata e che si incontrano di set in set.
Ci sono i professionisti del teatro, fieri delle proprie origini ma che, in fondo in fondo, non disdegnano il piccolo schermo.
Ci sono i curiosi e gli scettici, coloro i quali sembrano essere arrivati per caso e si mostrano noncuranti dell’eventualità di essere scelti.
Ci sono i disoccupati, giovani e meno giovani, che spiegano di essere attratti esclusivamente dalla possibilità di guadagnare qualcosa per sbarcare il lunario.

E poi ci sono artisti e poeti, pronti ad improvvisare per l’occasione rime da fare pubblicare. È il caso di Mirko Garofalo, partito all’alba da Siracusa: “Sembrava allegrarsi quando il tenero momento arricchiva il sole di Ragusa”, decanta tra la folla sorridente.

Ed ancora ci sono gli aspiranti modelli e ci sono gli appena maggiorenni, quelli che, nonostante stiano presentandosi ad un casting, si rifiutano di farsi fotografare perché troppo timidi. “Stiamo solo tentando la fortuna” spiegano in coro: “magari per qualcuno di noi si aprirà una nuova porta per il futuro”.

E se in molti ammettono di non sapere neanche per quale film stiano partecipando, la metà almeno vanta curriculum ventennali e conosce a memoria ogni scena interpretata.
C’è pure qualcuno che ha recitato per Ettore Scola ed ancora ha i brividi ripensando alla bellissima esperienza, c’è chi ha appena terminato le riprese de L’attesa di Piero Messina (classe 1981, nato a Caltagirone), la scorsa settimana all’interno dell’aeroporto di Comiso, e si prepara ad un nuovo set.

Documenti e cellulari sempre in mano, per scaricare la tensione che in parecchi, sebbene si tratti semplicemente di un breve colloquio e di una posa fotografica, assicurano esserci!

I casting continueranno anche nella giornata di mercoledì nel capoluogo ibleo. Giovedì 11 invece lo staff Cori si sposterà a Modica.