Ecco come fare per sposarsi in un agriturismo o in un antico palazzo, a Ragusa

73
Immagine di repertorio

Come annunciato, settimane fa, su questo sito, il dirigente del Settore I del comune di Ragusa, su precise disposizioni dell’Amministrazione comunale, ha approvato con apposita determina un bando pubblico esplorativo per la concessione in comodato d’uso gratuito al Comune di Ragusa di immobili storici, artistici, agriturismi, strutture private ubicate nel territorio comunale per la celebrazione di matrimoni civili.

L’Amministrazione intende in tal modo tenere conto delle richieste di privati cittadini che hanno espresso il desiderio di poter contrarre matrimonio civile presso luoghi diversi da quelli già previsti, come l’Aula consiliare, la Sala Giunta, il Castello di Donnafugata, l’auditorium San Vincenzo Ferreri.

Con il bando approvato si vuole quindi verificare la disponibilità di proprietari o aventi titolo, di concedere in comodato d’uso gratuito pluriennale in uso esclusivo al Comune per la celebrazione di matrimoni civili, immobili storici di pregio, agriturismi, strutture private.

La manifestazione d’interesse, indirizzata al Sindaco, dovrà essere presentata, utilizzando un apposito modulo ed allegando copia del documento d’identità, entro e non oltre le ore 12 dell’11 novembre prossimo, personalmente all’ufficio protocollo del Comune o inviate tramite pec all’indirizzo di posta elettronica [email protected]