Volley, Super Campo non basta: Modica-Leonforte 1-3

0

Modica – Leonforte. 1-3 (13-25, 25-18, 22-25, 18-25)

Us Volley Modica: Spadaro 2, Campo 19, Chillemi 7, Assenza 9, Pappalardo 9, Modica Ne, Cappello 8,Incatasciato 1,Scollo, Amore 2, Sortino (lib) Cavallo Ne
all: Zito-Carpenzano

Leonforte: Buttafuoco 1, Cappadonna, Lentini 10, Costanzo , Marino 23, Notarpietro 5, Ruotolo 12, Salonia 8, Sterminio 7,Maurizi, Palazzo, Lo Bello (lib) Di Blasi (lib) All: Montaruli

Arbitri: Giordani, Pavone (Ct)

Zito opta per un cambio nel sestetto iniziale, fuori Luca Modica e dentro Cappello. Per il resto il solito schieramento. L’avvio è’ tutto di marca ospite, Notarpietro e Marino picchiano forte mentre Modica sembra soffrire di una sorta di timore reverenziale. Zito chiama tempo sul 6-2 ma serve a poco. Si va all’interruzione tecnica sul 4-8 ma pesano come macigni le tre battute sbagliate dai padroni di casa. Viceversa in battuta sono devastanti gli uomini di Montaruli che cercano con continuità le mani del giovane libero Sortino. Siamo 5-12 e Zito e’ costretto ad usare già il secondo tempo. Troppo brutta la Volley per essere vera. Chiaramente Leonforte ha qualcosa in più ma sicuramente non c’è tutta questa differenza. Coach Zito rinuncia definitivamente al libero e rivoluziona la squadra con gli ingressi di Scollo, Incatasciato e Amore per Spadaro, Campo e Assenza. Cambia praticamente nulla, Leonforte vince il set 25-13 senza neanche sudare la maglia. Sembra di rivedere l’avvio di Misterbianco con una squadra timida, paurosa e impacciata che commette errori da centri Cas.
Sicuramente più incoraggiante l’avvio del secondo set. Chillemi infila tre aces consecutivi e costringe Montaruli a spendere il primo tempo. Serve a poco contro la battuta di Chillemi che da solo praticamente porta al tecnico con la Volley avanti 8-2. Il vantaggio si mantiene fino al 14-8 grazie anche ad un buon turno in battuta di Assenza. E’ tutta un’altra musica rispetto al primo set, anche se Leonforte ha uno scatto a ridosso con il tempo tecnico, sfruttando la scarsa percentuale di ricezione modicana. Modica arriva all’interruzione avanti 16-12. Campo e Chillemi ritrovano lo spartito giusto e la musica fila che è una meraviglia. Leonforte si innervosisce e Lentini prova a sfruttare la sua esperienza da navigato mestierante senza successo. Il vantaggio aumenta e un perentorio muro di Pappalardo inchioda il punteggio sul 25-18. Modica c’è e ha capito che Leonforte non è Misterbianco.
Il terzo set inizia nel peggiore dei modi. Chillemi si fa male alla caviglia durante il primo scambio ed è costretto ad uscire. Al suo posto il giovane Amore. La squadra subisce il contraccolpo psicologico per la perdita di uno dei suoi migliori elementi e Zito e’ costretto a chiedere il tempo sullo 0-3. Nonostante Campo provi a prendere per mano i suoi, Leonforte conduce con tranquillità e arriva al secondo tecnico 16-11. La mancanza di Chillemi si sente sotto rete e in battuta nonostante il giovane Amore non sfiguri. Assistiamo ad una sfida a distanza tra Campo e Marino, in particolare la banda in maglia nera e’ quello che raccoglie le preghiere dei suoi compagni che si affidano a lui quando si trovano in difficoltà. Modica ha uno scatto d’orgoglio recupera e si porta sul 22-23. Assenza si prende la responsabilità di forzare e spara la battuta sulla rete. In battuta va Buttafuoco che coglie l’ace sorprendendo Cappello e Amore che si guardano mentre la sfera tocca terra. 25-22 per la squadra di Montaruli.
Avvio di quarto set equilibrato. Cappello e’ pienamente in partita e tiene attaccato Modica. Nel Leonforte gran partita del libero Lo Bello che tiene in ricezione e fa miracoli in difesa. 7-8 al primo intervallo. Nonostante due aces di Spadaro, Leonforte si mantiene avanti sul 14-16. Grande equilibrio in campo e la netta sensazione che con Chillemi in più nel motore la partita sarebbe già conclusa a favore dei padroni di casa. Strappo decisivo per il Leonforte che va sul 21-17 grazie al solito Marino. Campo accusa la fatica e viene richiamato in panchina per Incatasciato. E’ un monologo degli ospiti a questo punto che hanno dalla loro anche una buona dose di fortuna visto che per ben tre volte il nastro aiuta in battuta Marino. L’ultimo punto è di Notarpietro che fissa il risultato sul 25-18.
Primo set a parte la Volley vista oggi può tranquillamente giocarsela con le migliori del torneo.