Musica sacra in uno dei gioielli del barocco di Ibla

3

Un successo ottenuto grazie alla bravura degli artisti e del coro che vanta esperienze artistiche in tutta Europa. Il concerto, dal titolo Credo, hodie Christus natus est, direzione artistica di Giovanni Cultrera e l’organizzazione dell’Agimus iblea, presieduta da Marisa Di Natale, ha previsto l’esecuzione di un repertorio di grande suggestione, senza tralasciare i brani natalizi.

Ad esibirsi, con grande bravura e con la capacità di creare grandi emozioni, sono stati gli artisti del Coro Polifonico Europeo “De Cicco”, diretto da Maria Carmela De Cicco e accompagnato dalla musica delle trombe di Carmelo Fede (prima tromba del Teatro Massimo Bellini), Rosario Mangano e Alessio Coco, delle percussioni di Giovanni Caruso (docente universitario AFAM al Bellini di Catania) e dell’organo di Cunegonda De Cicco (concertista affermatissima).

 

concerto_Natale1_5gen15Il concerto si è aperto con una sorpresa molto gradita.

Si è esibito il coro di voci bianche ‘OSI’ dell’Orchestra Sinfonica Iblea sotto la direzione artistica di Lucia Bonfiglio, la direzione musicale di Giovanna Rizza ed Elena Bonfiglio e con la partecipazione della violinista Anna Garcia. Il coro è costituito da circa 40 elementi provenienti da Ragusa, Vittoria, e Comiso (scuola elementare Monserrato).

 

 

concerto_natale2_5gen15“Un concerto che è ormai divenuto una tradizione per il quartiere barocco” ha spiegato il direttore artistico Giovanni Cultrera “con la volontà dell’Agimus di offrire uno spettacolo di grande suggestione all’interno del Duomo di San Giorgio. L’idea di unire la musica classica e in particolare la musica sacra ai monumenti più belli della nostra città risulta sempre vincente”.