Comiso: precipita dal tetto dell’azienda del padre, muore Giovanni Di Stefano

29
Immagine di repertorio

Avrebbe compiuto 18 anni a settembre, invece la sua vita si è drammaticamente spezzata oggi pomeriggio.

Giovanni Di Stefano, 17enne comisano, è morto dopo essere salito sul tetto dell’azienda di famiglia, forse a causa di un passo sbagliato. Una distrazione ed è precipitato al suolo, sbattendo violentemente il capo.

A nulla sono valse le operazioni per prestare i primi soccorsi. Il giovane si trovava all’interno dell’azienda di prefabbricati del padre, alla zona industriale di Comiso. Un pomeriggio come tanti, poi la tragedia.

Sul posto i carabinieri di Comiso e i vigili del fuoco che hanno avuto il compito di rimuovere delle lastre di eternit che insistevano nella zona teatro della tragedia.

Presenti anche le pattuglie della polizia municipale, coordinate dal dirigente Anna Di Bennardo che hanno dato una mano ai militari. Sul posto, per accertare il decesso, è giunto il medico legale. La salma del ragazzo è stata già trasferita al cimitero di Comiso.