Un successo (anche) al botteghino: Italo è il secondo film italiano più visto nel weekend

7

Il film Italo, dopo l’anteprima di Roma e la straordinaria prima a Scicli, da ormai quattro giorni è visibile nei cinema di tutta Italia.

La pellicola, girata da Alessia Scarso prodotta da Roberta Trovato per Arà, ha affrontato il suo primo weekend nelle sale: in provincia di Ragusa – lo abbiamo visto con i nostri occhi- è stato un successo.
Ma come sono andate le cose in giro per il Paese?

Il dato del Box Office del lunedì mattino è uno dei più attesi per gli addetti ai lavori (e non solo): da quei numeri – specie dopo la prima settimana di uscita – è possibile capire l’andamento ed il successo di un titolo.
Italo – nei dati aggiornati a ieri – è il secondo film italiano più visto, prima di lui solo Si accettano miracoli con Siani e De Luigi. Nel complesso si classifica al nono posto dei più visti in assoluto.
Un risultato lusinghiero, a cospetto di mostri sacri come Eastwood, Ridley Scott, o di titoli candidati a tredici Oscar in totale come La teoria del tutto e The imitation game.

Ma veniamo ai numeri: Italo ha incassato 363.779 euro nei primi quattro giorni di uscita, ed è stato visto da 55.286 spettatori in 205 sale di tutta Italia. Nella sola giornata di ieri sono state 29.040 le persone che hanno assistito alla proiezione della pellicola distribuita da Notorious, il posto in classifica – in questo caso – è il settimo.

Italo – e stavolta sono i numeri a parlare – sta diventando veramente il film di tutti.