Sorgerà ad Ispica “L’ultima carezza”, il primo cimitero per animali d’affezione in Sicilia

112

Prende corpo, giorno dopo giorno, il progetto per la realizzazione di un cimitero per animali d’affezione a Ispica. Sarebbe il primo non solo in provincia di Ragusa, ma in tutta la Sicilia. Ieri è stato effettuato il primo sopralluogo nell’area individuata e messa a disposizione dal Comune. Ed è stato scelto anche il nome.
Ecco i dettagli.

Si è svolta nella mattinata di lunedì 9 febbraio presso il Comune di Ispica alla presenza del Vice sindaco Cesare Pellegrino con delega all’Ecologia e al Randagismo, il Presidente del civico consesso Giuseppe Quarrella, l’ingegnere incaricato al progetto Dario Abela e l’ideatore e proponente Antonello Firullo del gruppo Alanisti Sicilia, una riunione ufficiale di preparazione al progetto del Cimitero per animali d’affezione “L’ultima carezza”.
Il Cimitero sarebbe il primo ad essere istituito in Sicilia, struttura prevista dall’art. 23 della legge regionale 15 del 3 luglio 2000. Antonello Firullo si è messo a disposizione gratuitamente per la realizzazione della struttura: “Ho dato incarico all’ing. Abela di stilare il progetto e, di conseguenza prepareremo il protocollo d’intesa e l’istanza per l’ottenimento dei pareri all’assessorato regionale alla Sanità per la concretizzazione dell’opera. Ieri, insieme agli organi istituzionali, abbiamo eseguito il primo sopralluogo presso il sito del Canile e dove nascerà il cimitero. Ci riteniamo soddisfatti per la sinergica collaborazione e per l’entusiasmo reciproco nell’intraprendere questo percorso al fine di garantire la tutela ai nostri animali. Un gesto di civiltà che serve a sopperire a una lacuna dello Stato italiano che sino ad oggi si trova, su questo lato, impreparato rispetto a quanto previsto dalla Comunità Europea.”